Un piatto d'altri tempi.. come quando ero piccola

Si sa che la moda cambia, che cambiano i gusti e che per ogni cosa che abbiamo conosciuto, si piò dire con un'esattezza che a volte stupisce, in quale anno "si usava così"... gli occhiali a specchio, primi anni 80, i pantaloni a zampa d'elefante, metà anni 70, le cucine laccate bianco lucido e nero lucido, inizio anni 90, i piumini-bomber arancioni con scarponcino scamosciato color cammello, inizio anni 80... 
Vitello tonnato ed insalata russa, metà anni 70, come quando ero piccola. Ai matrimoni dellem ie zie più giovani, ricordo benissimo d'averli mangiati per la prima volta..
Per anni la mia mamma preparava il vitello tonnato e comprava l'insalata russa in occasione delle poche cene o pranzi domenical in cui decideva d'invitare qualcuno.
Quando ripenso a queste preparazioni, che per noi persone semplici erano vere prelibatezze, un po' mi viene nostalgia: oggi siamo pieni di elettrodomestici mirabolanti e in meno di un'ora si possono preparare cose per le quali 30 anni fa ci voleva una mattinata.
E quale ricetta migliore, per partecipare al Contest della dolcissima Tiziana, del blog Pecorella di Marzapane!

Insalata russa e vitello tonnato
(un piatto d'altri tempi)

Insalata russa
Carote, patate, carote in uguale quantità
250 gr. circa maionese 
(200 gr. olio, 1 uovo, 20 cc. aceto o limone)

Lessare al vapore le verdure tagliate a dadolini di uguale dimensione, reggolare di sale ed immergerle, quando sono fredde, nella maionese, facendola aderire bene.

Vitello con salsa tonnata
800 gr. magatello
(ma a volte ho usato anche lonza di maiale)
1 carota, 1 sedano, 1 cipolla
sale e pepe
per la salsa
250 gr. maionese
200 gr. tonno sott'olio
2 cucchianini capperi in salamoia
2 cetrioli sott'aceto
4 acciughe sott'olio
1 cucchiaino senape

Lessare il magatello in acqua non salata e con le verdure. Quando è freddo, tagliarlo a fettine sottili, presentarlo su in piatto ed accostare la salsa tonnata, preparata a parte frullando con il minipimer tutti gli ingredienti per la salsa, eventualmente diluendo con pochissimo brodo se la consistenza fosse troppo cremosa.
Non posso esimermi dall'inserire il commento dei miei bambini: religioso silenzio, piatto PULITO (evviva, proprio come quando ero piccola io!)
Con questo piatto partecipo al contest di Tiziana, del blog Pecorella di marzapane, per i favolosi anni 80

27 commenti

  1. ... ho pensato: andiamo a trovare la donna in viola, e tag! Donna anche te nottambula! Sei riuscita a farmi venire fame anche a queste ore! Sai che questo è il menu che avviamo chiesto al ristorante per celebrare i 90 anni di nio nonno? é stato molto anni 80, vero! E tutti abbiamo fatto il bis, mio nonno compreso!

    Tra noi... l'ultima volta che ho fatto la "ensaladilla russa" , settimana scorsa, l'ho mangiata tutta io, mio marito non lo sa! Occhi che non vedono...

    besos e in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  2. Ciao Cinzia, anch'io, almeno in parte, mi riconosco nel tuo racconto (tra parentesi: la parte relativa all'insalata; il vitello tonnato non era uno dei piatti familiari). Elegantissime ed un po' retrò anche le immagini con cui hai saputo sottolineare il tuo ricordo. Un bacio e a presto

    RispondiElimina
  3. @la Mai: ho visto che anche tu sei nottambula..!
    @Fausta: nelle immagini hai proprio colto l'intento mio di presentare come si faceva nei libri retrò, ma anche in quei ristoranti di allora ;)

    RispondiElimina
  4. Le immagini rendono in pieno l'idea dei mitici anni 80... è stato ed è un piatto gettonatissimo anche nella mia famiglia. Bravissima Cinzia! Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Sapevi che l'insalata russa in spagna viene usata come piatto forte e non come contorno?? Quando mia mogli la prepara (come fai tu) ne preparava sempre una quantità industriale. Poi è arrivata in Italia ed ha conosciuto il vitello tonnato della mia mamma! Da li ha capito che l'insalata russa in Italia era un contorno e adesso la prepara in porzioni formato famiglia!!! Comunque ancora adesso a casa mia, per le ricorrenze il secondo piatto è spesso vitello tonnato con insalata russa!!! Bravissima, baci

    RispondiElimina
  6. Cinzia, che bello sapere che mi hai pensato e che alla fine sei riuscita a partecipare… e poi con gusti d’altri tempi che io adoro ancora oggi. Negli anni ottanta ero una bambinetta e ciò che hai raccontato risiede in modo vago nella mia memoria. Però come tutto, le mode tornano e i pantaloni a zampa, gli occhiali a specchio e i bomber sono passaggi da me percorsi. Le cucine laccate sembrano essere tornate di moda, ma adesso sono di colori sgargianti: gialle, rosse, arancio e perfino rosa!
    Grazie per la partecipazione e la condivisione dei tuoi ricordi,

    RispondiElimina
  7. che buona l'insalata russa!!!! e anche il vitello tonnato mi piace da matti....entrambi comparivano anche sulla mia tavola di quando ero bambina. insieme a loro anche le lasagne al forno, uno dei paitti per cui impazzisco ancora adesso!
    purtroppo però il vitello tonnato, da quando ho abolito il consumo di tonno, non lo mangio più da parecchio tempo :(

    RispondiElimina
  8. Sono d'accordo con te, i gusti cambiano e con essi anche le ricette, certo però che il vitello tonnato è ancora nel mio cuore. Un saluto

    RispondiElimina
  9. Ciao cinzia, questi due piatti non passeranno mai di modo ,alemno per me perchè mi ricordano i pranzi di famiglia e la mia infanzia!!!! un bacione, Olga

    RispondiElimina
  10. Non ho mai fatto questi piatti in casa, ma la tua versione sembra buonissima :)

    RispondiElimina
  11. ciao Cinzia ! Io lo faccio ancora, qualche volta, il vitello tonnato e l'insalata russa e piace moltissimo. Sì hai ragione è un piatto con una storia, ma non riesco a ricordare quando l'ho mangiato per la prima volta... Meno male Cinzia che ci sono gli elettrodomestici che dimezzano i tempi !!! un abbraccione !!!

    RispondiElimina
  12. mmmmm ma che delizia... mi è venuta una fame! xoxo

    RispondiElimina
  13. Però che bello quando un profumo.. un piatto.. un sapore ci ricorda i bei tempi passati vero?
    Paola

    RispondiElimina
  14. @Tiziana: è un piacere Esserci nelle iniziative dei colleghi ;)
    @Gianni, no non sapevo che anche fuori dall'italia si facesse l'insalata russa, anche Mai lo ha fatto presente; bello, una volta tanto qualche piatto ci accomuna
    @Sar@, Paola, Rossella, Olga, Valerio, Cinzia: a me piace tantissimo ricordare = re-cordis cioè tornare col cuore, a qualce momento o sensazione del passato attraverso un profumo, un'immagine, una sorta di gancio che ad esso ci lega, è bello ;)
    @Cristina: questi sono piatti così classici ed ormai così semplificati che ogni tanto è facile anche rifarli
    Baci!

    RispondiElimina
  15. Penso che i piatti e i gusti con il tempo si arricchiscono, ma non passano mai di "moda" come questo tua insalata russa e vitello tonnato.
    Un caro saluto.

    P.S. Se sempre una piacevole certezza, complimenti per il contest di Barbara.

    RispondiElimina
  16. La qualità che non perde il suo valore nello scorrere del tempo. Ottimo piatto :)

    RispondiElimina
  17. Mi sento un po' ET perchè non ho mai assaggiato nessuno di questi due piatti per il fatto che in casa la maionese non è mai stata molto gradita. Conditi dal gusto dei ricordi però, i tuoi assumono un gusto davvero unico e speciale. Un bacione, buon we

    RispondiElimina
  18. un piatto davvero intramontabile. Pensa che io per un periodo il vitello tonnato non lo volevo vedere nemmeno in cartolina da quanto ne avevo mangiato prima

    RispondiElimina
  19. che buono il vitello con la salsa tonnata!
    leggendo dei tuoi ricordi mi riconosco, mi sa che siamo giovani uguali :)
    buon we!

    RispondiElimina
  20. Che buono Cinzia, hai ragione è una cosa che sa di altri momenti, in cui forse era tutto un po' più semplice. Ti abbraccio
    Carla

    RispondiElimina
  21. andavo matta anch'io per il vitello tonnato e l'insalata russa, sulla tavola delle feste di mia mamma non mancava mai :-)
    in bocca al lupo per il contest
    Cris

    RispondiElimina
  22. Ciao Cinzia son tornata, sai che hai ragione una volta si mangiavano piu' spesso questi piatti, bellissima accoppiata, grazie per la ricetta, auguroni per tutto baci rosa buona serata.)

    RispondiElimina
  23. mamma mia quante robine deliziose!!!!! le foto poi sono una meraviglia. E se le si guarda dopo aver mangiato solo un'insalatina è un attentato.
    Non cìè molto da fare se non diventare immediatamente follower e provarci pure io!
    Viviana
    http://www.fantasiacreando.blogspot.com

    RispondiElimina
  24. Grazie mia cara Cinzia! Hai vinto!!! ^_^

    RispondiElimina
  25. ...ma, non ci creedooo!!
    come sono contenta!!!!

    RispondiElimina
  26. Complimentissimi donna in viola!

    e adesso...? Insalata russa per tutti!!!!
    E vivvVaaaaaaaaaaaa!!!!!!

    RispondiElimina

© ESSENZA IN CUCINA

This site uses cookies from Google to deliver its services - Click here for information.

Professional Blog Designs by pipdig