5 gennaio 2012

38

Tortelli con ripieno di pesce: black & white... total chic!


Oggi si apre la "finestra" di ricezione delle ricette di Colors & food e tocca a me aprire le danze!
Come già saprete, il tema del mese è Black & white... total chic! Vi rimando da Valentina per le spiegazioni del caso :)
Ho già avuto commenti da qualche amica blogger sulla "difficoltà" di questo tema, ma io SO che nel web gira tanta creatività da far paura a Barbieri e Cracco messi insieme!
Sappiate che ogni volta che, presa dal fuoco dell'MTChallenge vedo la panoramica delle ricette del mese -di tutti i mesi fino ad ora "frequentati"- rimango sbalordita da tanta meravigliosa inventiva.
Quindi forza, a tutti quanti, siete sempre bravissimi anche per contest molto più difficili, fateci vedere di cosa siete capaci :)
Io ho preparato questo piatto, che avevo in testa già quando, nella finalissima di Masterchef, la "Luisona" ha preparato dei cappelletti bianchi e neri con ripieno di pesce. Un'idea che mi è piaciuta tantissimo, così tanto che è stato il ricordo di quel piatto a far scattare la molla per il colore di gennaio... pensavo alle festività, ancora in corso e che si chiuderanno ufficialmente da domani. Ma perché non continuare a mettere anche nel piatto quell'eleganza e ricercatezza che ci abbiamo messo per la festa di capodanno, o per una cena speciale con gli amici?
Il nero in cucina è un colore presente in pochi alimenti, penso al caviale, al nero di seppia, al riso venere e... poco altro in verità. Non è nemmeno molto fotogienico quando è nel piatto, oggi ne ho avuto la conferma... e il contrasto cromatico con il bianco non aiuta. Comunque le foto non sono in bianco e nero, ho voluto lasciare il colore. Quindi capisco che non si potrà "gustare" con gli occhi il contenuto di questo piatto, però devo dire che potendolo fare col palato, ne è valsa la pena.

Tortelli al nero di seppia con ripieno di spada e seppie

per la pasta
(ho ottenuto 44 tortelli)
120 gr. farina 00
1 uovo da circa 60 gr.
1 cucchiaino olio extrav.
1 bustina di nero di seppia (la mia era di 4 gr.)
3 cucchiai acqua (per pulire la bustina del nero)

per il ripieno
1 fetta piccola di pesce spada
1 manciata di seppie, circa 200 gr.
1/2 bicchierino di vino bianco
1 spicchio aglio
succo di limone, sale e pepe
1 piccola patata lessa

per condire
300 gr. anelli di calamaretti
2 cucchiai brandy
200 gr. Philadelphia
1 presa di bottarga (io di muggine)
timo fresco
olio, sale, pepe



Preparare la pasta versando tutti gli ingredienti nel mixer per circa 25 - 30 secondi. Raccogliere tutto l'impasto formando una palla, che va avvolta in pellicola trasparente e messa a riposare in frigo per almeno mezzora.
Nel frattempo preparare il ripieno: scaldare poco olio con 1 spicchio d'aglio in camicia -che poi toglierete- e fate saltare lo spada e la seppia tagliati a striscioline. Sfumare con il vino, regolare di sale e lasciar cuocere a fuoco allegro, per alcuni minuti. Serve poco, cinque o sei minuti. Passare tutto al mixer con la patata lessa ed aggiungere 1 o 2 cucchiai di succo di limone.
Tirare la pasta con la macchina tirapasta, spolverando generosamente con la farina (questa pasta rimane leggermente più morbida ed appiccicosa della versione chiara) fino a poco meno del numero più sottile: io il 6 della Marcato, che arriva fino al 7. Disporre in strisce e distribuire una piccola pallina di ripieno, distanziando in base a quanto grandi vorrete fare i tortelli. I miei erano da circa 4 x 4 cm, con una quantità di ripieno grande come una nocciola o poco più.  Coprire con una striscia di pasta e far aderire bene i due strati facendo attenzione a far uscire l'aria. Poi procedere a tagliarli. Io non ho ancora una rotella tagliapasta, ho usato delle forbici enormi da sarta, con le lame a zig-zag e mi sono divertita una cifra a rifilarli a piacere (che posso dire, la geometria mi scorre nel sangue!)
Per il condimento, far scaldare dell'olio in una padella capiente, che possa poi permettere di saltare anche i tortelli. Soffriggere allegramente gli anelli di calamari e sfumare con del brandy, regolare di sale e pepe e lasciar andare pochi minuti, senza però far asciugare troppo, perché il fondo di cottura dei calamaretti servirà a stemperare il philadelphia. Cuocere i tortelli in acqua bollente e salata, per pochi minuti e man mano che si scolano, porli nella pentola con il condimento. Attenzione al sughetto, che dev'essere cremosissimo, ma tende ad asciugare in fretta rischiando di lasciare il tutto troppo stopposo; dunque se serve, aiutarsi con qualche cucchiaio di acqua.
Prima di servire, aggiungere una bella presa di timo tritato e, solo sul piatto, una presa di bottarga e un giro di pepe.

38 commenti:

  1. Wow!!! Lo posso dire: "meraviglie delle meraviglie"!?
    Che a parte il B&W molto chic il ripieno mi sembra assai gustoso!

    GNAMMM!

    RispondiElimina
  2. Adoro la pasta fresca e da poco anche l'uso del nero di seppia per colorarla, questi tortelli sono semplicemente perfetti.
    Ciao, Sara

    RispondiElimina
  3. un ripeno favoloso e poi la pasta fatta in casa è la migliore

    RispondiElimina
  4. Meravigliosi e squisiti!!! e poi il richiamo alle perle... e se lo dico io che sono la cuoca con le perle!! ahahah, buona giornata cara!

    RispondiElimina
  5. Complimenti, sono belli da vedere e sicuramente ottimi da mangiare...e poi il BN è sempre chiccosissimo!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  6. Davvero moooooooolto chiccoso questo piatto! Complimentissimi ;)
    Baci baci

    RispondiElimina
  7. Bellissimi ed elegantissimi i tuoi ravioli!! Secondo me la foto del raviolo spezzato è bellissima...complimenti!! Adesso non mi resta che mettere in moto la fantasia e creare un piatto per voi...Un bacione e buona Befana!

    RispondiElimina
  8. Un piatto chiccosissimo!!!!!! E chissà che sapore... un abbraccio Cinzia!

    RispondiElimina
  9. Hai ragione Cinzia, di fronte ad una sfida come questa si può rimanere un po' in difficoltà sulle prime ma l'esperienza MTC insegna che non c'è limite nella nostra fantasia;bisogna assecondare le nostre idee, provare a metterle nel piatto, modificarle quando non ci piacciono e di volta in volta nascono idee sempre migliori.
    Questi ravioli sono stupendi, il bianco e nero non serve affatto, rendono benissimo l'idea ;)
    ciaooooooooo

    RispondiElimina
  10. Ciao Cinzia, favolosi questi ravioli, eleganti ed invitanti. Avevo già scritto a Valentina che mi sarebbe piaciuto molto partecipare al vostro contest, spero di riuscire a creare una ricettina all'altezza!
    Grazie per essere passata da me, a presto,
    Bucci

    RispondiElimina
  11. Devo dire che aspettavo con curiosita' questo post. Semplicemente perfetti...ti sarai stufata di sentirtelo dire, ma te lo dico lo stesso: complimentoni, sei bravissima! Splendide anche le foto, come sempre. Un abbraccione dalla gelida e ventosissima Olanda, a presto.

    RispondiElimina
  12. Veramente chiccissimi questi ravioli!!! Cinzia sei tu il MITO ;)

    RispondiElimina
  13. meravigliosi!!!!!!!!!mi salvo la ricetta mi piace troppisssssssssssimo!^__^baci!

    RispondiElimina
  14. Ciao Cinzia, mi attizzano davvero i tuoi tortelli, sono davvero chicchissimi :-)

    Un bacione

    RispondiElimina
  15. Certo Cinzia che sei proprio brava!! Belle foto, gustose ricette e un contest davvero tres chic!! Bravissima.

    RispondiElimina
  16. @Ciao per tutte! Grazie del vostro apprezzamento e del passaggio... speriamo io e Valentina, di avervi alemno un po' solleticato al tema del contest!

    RispondiElimina
  17. Cinzia cara ma sai che non mi sono mai lanciata a fare dei tortelli con ripieno di pesce? I tuoi sono favolosi e spudoratamente te li copio.
    Un abbraccio a te.

    RispondiElimina
  18. ciao Cinzia, come al solito: BRAVA! Non lo dico certo per adularti; i piatti a colori sono il tuo forte anche, come in questo caso, quando si tratta di non-colori. Io posso solo immaginare il sapore di questi tortelli ma credo ne rimarrei entusiasta. Un bacione Cinzia, hai aperto le danze con un piatto da grande chef.

    RispondiElimina
  19. a parte la bellezza e chiccheria delle foto, approvo molto la grande bontà e delicatezza del piatto, complimenti!!!
    buona befana!

    RispondiElimina
  20. E' strepitoso! certo che i miei poveri neuroni stanno sbattendo come pazzi per trovare qualcosa. Non so se riuscirò ad allontanarmi, come dici tu, da seppie, riso nero e cose simili, ma ci proverò.
    E' davvero una bella sfida e per fortuna tu non sei in gara. Baci a presto

    RispondiElimina
  21. molto molto chic Cinzia,foto e ricetta di quella da conservare! Buon weekend...

    RispondiElimina
  22. Ciao Cinzia, non so se ce la faccio a questo giro...posso sempre partecipare, anche se salto un mese???

    RispondiElimina
  23. @Loredana, certo che si! Non è come all'MTC ;) anche se un po' di fedeltà ci piacerebbe troooppo!
    Un bacio e grazie

    RispondiElimina
  24. Si effettivamente lo trovo difficile ma non impossibile, che ricette Cinzia, di una raffinatezza e di un'eleganza, la foto dove si vede il ripieno davvero è meravigliosa! Baci

    RispondiElimina
  25. davvero molto chic la presentazione di questi ravioli che tra l'altro devono essere una goduria anche per il palato. Buon 2012!! a presto

    RispondiElimina
  26. Sì ho girato tanto ma il mondo è grande e a me sembra di non aver visto ancora niente! Baci buona domenica

    RispondiElimina
  27. ma bellissimo questo piatto! Sembra uno di quei piatti che servono nei locali degli stilisti :))
    Bravissima!

    RispondiElimina
  28. ciao! prossimamente pubblico i cremini ma non per black and white non sono proprio bianchi bianchi e neri neri, ho in mente qualcosa di più preciso, penso di realizzarla oggi stesso :-)
    buona giornata
    cris

    RispondiElimina
  29. Che meraviglia!!! Questi tortelli sono davvero molto raffinati e chic! Ho scoperto il tuo blog e ne sono rimasta affascinata!! Mi sono aggiunta ai tuoi followers, ho prelevato il banner del contest...vediamo che combino :-P

    RispondiElimina
  30. Cara ma così mi scoraggi;-) troppo bella e perfettamente realizzta la tua proposta. La mia in confronto pare una "poppante"(tra qualche giorno la posto)...

    Bacione carico d'affetto

    RispondiElimina
  31. questa meraviglia me l'ero persa cara Cinzia il binomio tortelli - pesce mi fa risvegliare di colpo! questa me la stampo e la archivio nel mio libricino. A me quel piccolo piattino non mi fa niente chiedo il bis, ora!un bacio!

    RispondiElimina
  32. molto belli e davvero ben ripresi, li preparo anche io spesso bianchi da un lato e neri dall'altro, sono davvero ottima

    RispondiElimina
  33. stanno arrivando cosine moooolto belle, il mio esperimento è fallito, devo rifare :-((

    RispondiElimina
  34. Ciao Cinzia!!!woww che idea da grande chef!!!!cercherò di partecipare perchè il contest mi piace moltissimo . ho messo il banner sul mio blog e ora lascio fare alla mia fantasia. Un bacio e BUon Anno

    RispondiElimina
  35. ciao, vorrei fare questi tortelli per una cenetta con mio marito, le dosi sono per quante porzioni?

    RispondiElimina
  36. Ciao Josi, per ogni persona vanno 10 o 12 tortelli, che io faccio da circa 5x5 cm. ma dipende da quanto grandi li vuoi fare tu. Io poi riutilizzo bene anche tutti i ritagli di pasta, quindi ne ho ottenuti con queste dosi 44, direi per 4 persone (3 se abbondi la porzione)
    Fammi sapere se li fai!
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina