Metti una cena in... Rosa!

La bellezza è negli occhi di chi guarda.
Pare banale, ma il principio sotteso a questa frase è molto profondo: significa che quel che vediamo e che chiamiamo "la nostra realtà" è solo un riflesso di quello che alberga dentro di noi.
A chi non è mai capitato di avere una giornata lavorativa pesante ed arrivare a casa tardi, di preparare la cena di fretta ed arrabbiarsi se il bambino rovescia il barattolo di zucchero?
E se invece abbiamo avuto una buona giornata, magari siamo di ritorno da una bella passeggiata, anche tardi e di corsa, prepariamo una cena veloce, lo stesso episodio del bambino che rovescia il barattolo di zucchero, non ci pare forse assolutamente accettabile? Dopotutto è pur sempre un bambino, ci ripetiamo mentre con un sorriso puliamo il pavimento.
Ecco, questo esempio è emblematico per dire che una stessa cosa può essere vista, percepita e vissuta in base a qualcosa che E' già dentro di noi. Inutile dunque dar colpa a quanto accade fuori.
Se dentro di noi abbiamo cura di tenere osservate le emozioni negative senza subirle, se facciamo spazio invece a quelle più alte e più nobili, vedremo la nostra realtà cambiare di colpo. Tutt'a un tratto la nostra arrabbiatura non sarà più colpa di chi ci taglia la strada o del bambino che combina un guaio; e nemmeno potrà esserci qualcuno che con una parolaccia ci ferisce, perché quando siamo in quello stato d'animo, non è certo qualcun altro ad avere il potere di renderci infelici: la gioia presente dentro il cuore ci mostrerà la bellezza delle cose che ci accadono.
Banalmente, anni fa era divenuta famosissima la frase "Tink Pink"... pensa in rosa!
Molto possiamo fare per rendere la nostra vita più rosa e dipende da noi, non certo dagli altri.
Perché   "La bellezza è negli occhi di chi guarda".


Menù semplice in Rosa


Bruschette di robiola e lamponi
con riduzione di balsamico


Risotto al ribes mantecato con la Toma


Piccole bavaresi di fragola e cioccolato
in cialda


A seguire, un post per ogni ricetta, questo è solo per riflettere :)

Questo post, e la "trilogia" a seguire, vanno a Gialla tra i fornelli per il suo fantastico contest Cucina in Rosa, a sostegno della campagna per LILT ed il Nastro Rosa


37 commenti

  1. hai proprio ragione , alle volte le più piccole cose ci fanno letteralmente arrabbiare ma solo perchè non siamo dell'umore giusto . Attendo anche le ricettine . Buonissima giornata

    RispondiElimina
  2. Много хубави снимки и много цветно е при теб!
    Поздравления :)

    RispondiElimina
  3. I miei occhi vedono tre piatti uno più bello dell'altro... e visto che non sono in grado di sceglierne solo uno mi annoto tutte e tre le ricette.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  4. concordo con te...dipende sempre da quanto stiamo bene interiormente e con noi stesse il modo di guardare il mondo...Aspetto le ricette perchè mi piacciono tutte e tre queste delizie. bacioni

    RispondiElimina
  5. mmmmmm...tutto bello e buono qui !!!!!! complimenti!

    RispondiElimina
  6. è vero, dovremmo ricordarcelo più spesso... certo che avendo davanti queste delizie è anche più facile!!! ;)

    RispondiElimina
  7. com'è vero ... detesto tornare a casa dal lavoro dopo una brutta giornata e prendermela con i bimbi per delle fesserie ...
    Che bella questa cena in rosa, non vedo l'ora di leggere le ricette ... soprattutto di quelle meravigliose bavaresi !!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  8. quando inizia male la gionata, sembra vada sempre peggio!! ma a me basta guardare i miei amori e tutto passa!! molto originale questa cena, complimenti

    RispondiElimina
  9. Ciao Cinzia,mi fa molto piacere che hai provato le treccine dolci( ci farai vedere le foto?).
    Con 300 g di farina me ne vengono circa 5-6 non di più perchè più grosse sono più l'impasto è sofficissimo.
    Quando adopero più farina e qundi faccio più treccine,appena fredde le avvolgo con la pellicola e via nel surgelatore.Ottime riscaldate al microonde per una colazione veloce.
    P.S. fai sempre meravigliose pietanze e poi queste foto in rosa................

    RispondiElimina
  10. E' vero,il più delle volte dipende dal nostro stato d'animo,mi hai fatto riflettere e te ne sono grata!!Vedere poi realmente tante golosità vestite di rosa,mi addolcisce l'umore in un attimo!!Brava Cinzia e grazie!!

    RispondiElimina
  11. Bellissime le parole di questo post..e ogni tanto fa davvero bene riflettere su noi stessi..:))
    p.s. aspetto le ricettine eh!?

    RispondiElimina
  12. In attesa delle ricette concordo in pieno con la tua riflessione!

    RispondiElimina
  13. ciao cinzia, vero il bello sembra scontato ma bisogna saperlo cogliere nelle cose piu' comuni anche, bello questo menu' rosa, molto romantico e raffinato complimenti, sei sempre molto precisa e attenta a tutto, bravissima, buon week end baci rosa a presto.)

    RispondiElimina
  14. Hai ragione Cinzia, bellissime le tue parole e anche questi piatti, complimenti!!

    RispondiElimina
  15. Carissima. Si, ci vuole un po' di rosa per ridimensionare le nostre paturnie, gli scatti e le arrabbiature insensate. E poi il rosa sta bene a tutte, ma a tutte, specialmente a me, donna di mezza età con la pelle pallida e verdognola (quasi un gremlins), che però di fronte al rosa si accende tutta: specialmente se il rosa si mangia! Sei una maga: guarda lì cos'hai fatto! Un bacione, Pat

    RispondiElimina
  16. Come hai ragione! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  17. Tutto vero, ricordarselo ogni tanto non fa male! Tink pink allora ;)

    RispondiElimina
  18. Hai ragione cara, dipende sempre dal nostro stato d'animo, e ci vuole riflessione! Aspetto le ricette, baci!!!

    RispondiElimina
  19. sono d'accordo c on te e ti aggiungo una frase che mi piace molto e che in qualche modo si collega alla tua riflessione, o meglio io l'ho collegata.
    Tutto quello che
    dobbiamo fare
    è conservare
    la nostra personalità,
    vivere la nostra vera vita.
    Essere capitano
    della vera nave.
    E tutto andrà bene.

    (Edward Bach)

    RispondiElimina
  20. Troppo vere le tue parole, ma quanta fatica a metterle in pratica ogni giorno, ogni ora, ogni minuto..... attendo con gioia "rosa" le tue stuzzicanti ricette :)

    RispondiElimina
  21. @Ale: non conosco Edward Bach ma, si, è come dice lui, essere sempre presetni a sé stessi ;)
    @Mariabianca: grazie per le dritte sulle treccine, io in effetti le ho fatte piccole, seguirò il tuo consiglio
    @Per tutti: grazie!

    RispondiElimina
  22. Come non condividere ciò che hai scritto. Bisognerebbe sempre "vedere" il rosa che è dentro di noi.
    Intanto guardo le tue foto. :)

    RispondiElimina
  23. Un ottimo pensiero cara Cinzia che dovremmo tutti tenere bene a mente!! Vedere in rosa è sicuramente una bella cosa, ma non sempre riusciamo a metterlo in pratica...Ci proverò! Un bacione...

    RispondiElimina
  24. che raffinatezza!Complimenti per le ricette!Foto sempre fantastiche!

    RispondiElimina
  25. Bellissimo post! Complimenti per le foto ... un bacione

    RispondiElimina
  26. Ciao! Grazie per esser passata a trovarmi mi son subito fiondata sul tuo blog e ovviamente sono una tua nuova follower! Quante belle ricette complimenti!!!

    RispondiElimina
  27. Ma come faccio a riflettere se mi mostri le foto di quei piatti? Lo spirito è forte ma la carne è debole....oppure come mi piace dire, lo spirito è debole e la carne fortissima :) Buon WE Cinzia, a presto
    Carla Emilia

    RispondiElimina
  28. bellissimo il tuo menu tutto rosa mi fa pensare a valentine day complimenti per il blog buon we;)

    RispondiElimina
  29. come hai ragione cinzia! dovremmo tutti farci contagiare da questa filosofia che ci aiuterebbe sicuramente a vivere meglio e non fare tragedie di piccole iniezie :) ultimamamnte mi sforzo di vedere in rosa anch'io nonostante i problemi anzi proprio per questi :)
    menu in rosa davvero goloso :P (quelle tartelettes mi solleticano tanto!)
    buon we

    RispondiElimina
  30. bellissimo post e bellissima cena in rosa che mi ha donato un senso di pace interiore grazie ^^

    ...e vogliamo parlare delle tue di foto? bravissima...ma tu lo pensi davvero? ^__^
    tvb

    RispondiElimina
  31. @Ale Mammapapera, eccerto che lo penso, se no piuttosto non dico nulla! Hai fatto un salto di qualità enorme!
    @Gio, io spero tanto che i problemi di cui lasci sottilmente intuire anche nei tuoi post, si possano portare con meno fatica pensando in positivo, te lo auguro di cuore!
    Un bacione a tutti!!!!
    @Carla, ..la carne è fortissima.. ahahahahahhhh! troppo brava!

    RispondiElimina
  32. Cara Cinzia, questa è una delle mie frasi preferite, è l'emblema del relativismo etico ed estetico che caratterizza la nostra epoca post-moderna, e tu l'hai spiegata benissimo, brava filosofa. Il quotidiano nasconde significati reconditi e affatto banali. Ma tu guarda cosa può scaturire da un mix di ingredienti, non solo dei piatti meravigliosi a vedersi e a mangiarsi, ma anche una riflessione esistenziale da manuale. D'altra parte, i filosofi greci nei loro simposi partorivano idee che ancora oggi sono pilastri del sapere... fantastico! Grazie per le tue perle! Un abbraccio e buon we!

    RispondiElimina
  33. @Sara.. solo GRAZIE, il tuo commento mi porta gioia e motivo per continuare a coniugare questo spazio di cucina con la vita che in esso e fuori di esso noi portiamo. Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  34. Cinzia, davvero grazie mille per le belle parole che mi hai fatto arrivare con questo post! Nonn vedo l'ora di leggere le ricette ^_^
    p.s. ricorda di attenerti quanto più possibile alle regole della dieta preventiva, così a star bene non sarà solo la mente :)
    Baci e a presto!

    RispondiElimina
  35. Emxiacea udohhuao jiiensucu, Latest News
    izoeuji soiheezu!!

    RispondiElimina

© ESSENZA IN CUCINA

This site uses cookies from Google to deliver its services - Click here for information.

Professional Blog Designs by pipdig