Tartare di tonno con lamponi e pesto di menta



...una settimana lontano dai fornelli.. mi pare incredibile ma è vero!
Però tra i tanti impegni di cui ci si fa carico, che a volte posso anche essere "procrastinati" con buona pace delle nostre menti oberate, ci sono invece quelli che vanno presi in mano proprio in quel certo momento e non più in là o quando siamo mentalmente più disposti. Capita anche a voi?
Così è stato quest'ultima settimana, in cui ho potuto a malapena guardare le ricette del nostro Colors & Food, aggiornare la lista e poco altro... e per ben due sere abbiamo preso pizza d'asporto...
Pazienza, ora siamo a sabato e riparto, spero meglio e meno oberata :)

In effetti, questa è una ricetta preparata già da giorni, ma non c'è stato nemmeno il tempo, né l'energia, per fare un post!

Tartare di tonno ai lamponi
e pesto di menta


dosi per 4 porzioni
1 fetta tonno fresco - circa 400 gr.
olio extrav. buono, aceto di lamponi*
sale "Fleur de sel", pepe di Szechuan
qualche lampone per decorare

Pesto di menta


dosi a occhio
pinoli (circa un cucchiaio)
menta (una manciata)
olio extravergine
sale


*Aceto di lamponi: farlo è molto semplice, in rete si trovano varie ricette; io avevo dell'aceto di mele biologico, circa 300 ml. e ci ho messo una ventina di lamponi ed un cucchiaino di zucchero (io zucchero di canna ). Va lasciato in infusione al buio per un paio di settimane, scuotendo bottiglia ogni tanto. Filtrare bene dai lamponi prima di usarlo. E' aromatico, aggiunge una nota piacevole alle preparazioni. In alternativa potrete usare del succo di limone, di arancio, di lime o di pompelmo... scatenate la fantasia!

Prima di tutto il tonno: poiché va consumato crudo, bisogna passarlo in freezer per almeno una giornata, per evitare il rischio di Anisakis.
Quindi, una volta scongelato, tagliarlo a dadini piccoli e metterlo a riposare in una marinata, preparata con qualche cucchiaio di aceto di lamponi* e dell'olio extravergine, il migliore che avete, per queste preparazioni è fondamentale la qualità degli ingredienti. Io ho usato dell'olio del Garda, fantastico!
Mentre il tonno riposa in frigo, preparate il pesto, mettendo i pinoli in un piccolo frullatore, azionate e riducete in farina, poi aggiungete le foglie di menta, pulite ed asciugate, riducete il tutto in poltiglia e a questo punto potete iniziare ad aggiungere l'olio, fino alla consistenza giusta, che è quella cremosa molto simile allo yogurt.

Componete il piatto aiutandovi con un piccolo coppapasta, usando qualche lampone per decorare il tonno. Con il pesto create delle belle gocce tutto intorno e sopra alla tartare, che daranno freschezza all'insieme. Servire freddo.

Mando questa ricetta al contest "Amo i lamponi" di Lara del blog La barchetta di zucchero


48 commenti

  1. Ma sai che ho mangiato un piatto molto simile in un noto ristorante romano?
    Lo ricordo assolutamente divino :-)

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia di piatto, la ricetta, la presentazione, la foto... dice mangiami da ogni pixel :-) buon we e riposati!!

    RispondiElimina
  3. Che bel piatto,veramente elegante.
    Sei bravissima!!!!

    RispondiElimina
  4. Piatto bellissimo e sicuramente ottimo...proverò l'aceto di lamponi, visto che ce ne sono ancora in giro!!

    buon we e rilassati ;)

    ciao loredana

    RispondiElimina
  5. Ciao Cinzia, utilissimi i tuoi suggerimenti. Ho solo una domanda: ma il tonno a tranci che acquistiamo al supermercato al banco del fresco non è già abbattuto subito dopo pescato direttamente sulle navi? Buon w/e!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Meravigliosa ricetta. Ho dell'aceto di fragole che potrebbe sostituire quello di lamponi. Mi manca solo il tonno crudo e posso provarla :)

    RispondiElimina
  7. :) un sorriso prima di tutto! E poi un GRAZIE!
    @Roberta: banco dell'Iper c'era scritto solo "tonno fresco" ed io proprio non ho pensato di chiedere se fosse già "abbattuto" sulla nave, cosa possibilissima in effetti, ma mi metti un dubbio, la prossima volta chiedo!

    RispondiElimina
  8. questa settimana è volata anche per me, ma che succede?? arriveranno ben le vacanze, devono arrivare!!
    un piatto stuzzicante e molto bello, comme d'habitude:)) ultimamente la menta piace molto anche a me, complice il vaso sul balcone che è sempre molto invitante con il suo profumo.
    un bacione e buon we,
    Vale

    RispondiElimina
  9. Buonissima questa tartare!! che brava!!

    RispondiElimina
  10. Ciao Cinzia, mi sembra che siamo tutte troppo di corsa, ma finirà 'sta storia? a me sembra che ogni anno sia peggio. Forse alla pensione.... sono dietro alla terza ricetta fiorita, ma mi sta dando qualche problema, mi consolo guardando la tua bella tartare. Buona domenica

    RispondiElimina
  11. non sarà una ricetta (come dici tu) ma è bellissima e fresca
    mari

    RispondiElimina
  12. I tuoi piatti prima conquistano per l'eleganza e poi ovviamente per il gusto.... che purtroppo posso solo immaginare :(

    Un bacione e buon week end

    RispondiElimina
  13. Mai come in questo momento ti capisco.... Ma ora ritornando sui blog mi è pure tornata la voglia e la forza di ricominciare a cucinare :-) Che buona questa tartare, fresca e delicata! Un grosso bacione Ely

    RispondiElimina
  14. io sono in pieno trasloco non aggiungo altro...però una cosina per voi l'ho preparata, devo "solo" trovare anch'io il tempo per postarla :-)))

    RispondiElimina
  15. presentazione impeccabile come sempre, buona domenica cara...

    RispondiElimina
  16. bellissima e gustosissima ricetta!!!!!! bravissima!

    RispondiElimina
  17. ciao Cinzia, anche io ultimamente non ho nemmeno tempo di cucinare e nemmeno di postare le ricette vecchie, la sera appena arrivo a casa crollo dal sonno, speriamo vada meglio la prossima settimana.
    Deliziosa questa ricetta, ho fatto il pesto alla menta proprio poco tempo fa. Amo il tonno, ma purtroppo da noi non si trova mai fresco e quindi la tartare è impossibile da fare.
    Bellissima presentazione.
    buona domenica
    sabina

    RispondiElimina
  18. @Sabina, si l'ho visto il tuo pesto e allora mi son decisa a pubblicare anch'io questa ricetta di alcune settimane fa ... gli impegni di cui ci facciamo carico sono sempre troppi vero?
    Cristina: aspettiamo la tua ricetta!! Baci :)
    Ely, un abbraccione
    GRAZIE a tutte carissime amiche!

    RispondiElimina
  19. Mi piacciono tutti gli ingredienti che hai usato!
    ed è veramente pazzesco come il tempo non basta mai...Cri

    RispondiElimina
  20. Veramente una ricetta ben studiata Cinzia ( apprezzo il pepe di Sechuan con le sue note d'agrumi ci sta a meraviglia) e il pesto di menta ,Uhmmmm !!!! Ti abbraccio

    RispondiElimina
  21. Ohi ohi Cinzia, neuroni esauriti? Il terzo esperimento con i fiori alla fine mi è venuto bene e quindi te lo posto nei prossimi giorni. Buona serata, cerca di recuperare.... Bacioni

    RispondiElimina
  22. E' inutile dire quanto ami le tue foto, perciò ti dico che se ti va potresti passare dal mio blog per un piccolo "premio"! Grazie!

    Alice
    http://operazionefrittomisto.blogspot.it/

    RispondiElimina
  23. Ecco quando vedo queste ricette così sfiziose,rimango senza parole.Poi che dire.la foto è stupenda!!

    RispondiElimina
  24. allora era questa la ricetta di cui parlavi? E' bella (anche se a me il pesce crudo piace poco...)!!!
    Brava Cinzia, ti ho scritto una mail... ;))
    Un abbraccio e a presto

    RispondiElimina
  25. p.s. io ti ho battuto... sono stata via dai fornelli per due settimane (lontana per come intendo io...). Ora, dieta finita e si ricomincia! Ariciao

    RispondiElimina
  26. Per quanto ami il pesce, crudo proprio non ce la posso fare! Però l'idea è davvero bella e raffinata. Mi intriga il pesto di menta abbinato ai lamponi. Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  27. Anche se non riesco a mangiare nulla di crudo non posso non dirti che questa ricetta è degna di un grande chef e che nei tuoi piatti c'è sempre grande eleganza :) Baci :)

    RispondiElimina
  28. Tutti gli ingredienti che hai usato mi piacciono tantissimo!! Il tonno: lo adoro, e crudo per me è buonissimo! In realtà l'ho sempre mangiato nel sushi, mai marinato, ma penso che mi piacerebbe lo stesso. Lamponi: che dire, BUONISSIMI! Mi ricordano le estati in trentino, lì in alta montagna preparano lo skiwasser (non mi ricordo se si scrive proprio così) proprio a base di lamponi, una goduria! Menta: altro ingrediente estivissimo che mi ricorda il mohito! Insomma, un mix di estate nel tuo piatto!

    RispondiElimina
  29. ma è meravigliosa questa ricetta! abbinamento molto delicato ed elegante.

    RispondiElimina
  30. in questa gravidanza ciò che mi manca di più è sicuramente la tartare in tutte le sue declinazioni...questa mi incuriosisce tantissimo!
    baci fico&uva

    RispondiElimina
  31. Che dire le pause giovano, guarda qui che meraviglia! E poi ogni tanto una bella pizza riparatrice ci sta bene, così possiamo dedicarci ad altro, la cucina deve essere un piacere se diventa un dovere è difficile creare cose così belle e buone!

    RispondiElimina
  32. Eccomi!Felicissima che tu sia passata da me..hai un blog meraviglioso, ne sono incantata!!!Mi unisco subito ai tuoi sostenitori...Un bacio

    RispondiElimina
  33. non ho mai mangiato pesce crudo, forse anche per paura dell'Anisakis, comunque se il pesce non è contaminato all'origine non l'avrà, chissà magari provo proprio questa bella ricetta, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  34. Che ricetta invitante!!!complimenti anche per le foto, vorrei esserne capace!
    Grazie per esserti unita al mio blog, è ancora giovane!!!
    baci bea

    RispondiElimina
  35. Cinzia carissima, è sempre un piacere passare di qua...Foto, ricette, post, è tutto così bello! Questa ricetta mi piace, tonno crudo e lampone l'ho assaggiato ma l'aggiunta del pesto di menta è una bellissima novità. da provare!
    baci simo

    RispondiElimina
  36. @Bea, grazie! ma vedrai che con il tempo arriveranno anche per te momenti di crescita, è così per tutti quando ci si dica al blog con passione ;)))
    baci a tutte, grazie!

    RispondiElimina
  37. Sei bravissima ho fatto un "giro" nelle tue ricette sono tutte belle e buone
    un abbraccio ciao

    RispondiElimina
  38. Cinzia, di questa tartare ne potrei mangiare in quantità industriali, con l'aggiunta del pesto alla menta poi....che dire? Da svenimento! E grazie anche per la ricetta dell'aceto ai lamponi, da provare!

    RispondiElimina
  39. buongiorno Cinzia sono Roberta, la stessa che ha scritto sul blog di "valigia sul letto" la ricetta del melone, mi rendo conto che in confronto alle tue e le sue ,forse è un pò "sempliciotta" ma sono ugualmente felice di avervi scoperte e posso dirvi che da ora in poi continuerò a seguirvi siete davvero una bomba di vita complimenti e grazie di condividere le vostre ricette e idee con tutti ciao ciao sarò felice di seguire anche te a presto!!

    RispondiElimina
  40. @Roberta, grazie! la tua ricetta l'ho letta proprio ieri quando sono passata da Roberta a salutarla, ed è molto interessante, complimenti!
    un abbraccio :)

    RispondiElimina
  41. Questa ricetta sarebbe perfetta per il mio contest.

    http://www.labarchettadicartadizucchero.com/2012/06/io-amo-i-lamponi-il-contest.html

    RispondiElimina
  42. Grazie Cinzia, ricetta inserita e da provare, col caldo di oggi ci starebbe da Dio. Baci, Lara

    RispondiElimina
  43. altro che la mia di tartare.
    questa è poesia....

    RispondiElimina
  44. Ciao Cinzia è un piacere conoscerti!
    Questa ricetta è raffinata, elegante e deliziosa...complimenti per la vittoria al contest!
    Un bacio
    Paola

    RispondiElimina
  45. Ciao Cinzia, come hai visto hai vinto il mio contest, dotresti mandarmi i dati per la spedizione a lara137@alice.it, grazie

    RispondiElimina
  46. Complimenti Cinzia!! lo sapeeevo che vincevi!!!brava:-)

    RispondiElimina

© ESSENZA IN CUCINA

This site uses cookies from Google to deliver its services - Click here for information.

Professional Blog Designs by pipdig