Taboulet di quinoa

 
Da qualche tempo mi capita di vedere tra le varie pubblicazioni di blog amici, ricette dove si usa la quinoa, una sorta di cereale senza glutine, che non conoscevo, di origine sudamericana.
A casa di un'amica i cui bambini hanno intolleranza al glutine, ho avuto modo di assaggiare biscottini con farina di quinoa, rimanendone estasiata... quindi l'altro giorno ho fatto un giretto in un negozio di cose biologiche, apposta per trovarla e  finalmente eccola! Sono piccoli granelli secchi, che si cucinano in un modo che mi ricorda come faccio il cuscus: tostatura in padella con poco olio, aggiunta di acqua in dose 2 parti su una di cereale e 15 minuti circa di cottura.
L'idea era quella di farne delle polpette, viste da Stefania del blog Cool e chic style confidential. Però, vedendo la consistenza granulosa della quinoa cotta, mi è venuto in mente il taboulé che faccio quando fa caldo. Devo dire che ormai l'estate è definitivamente sparita, ma domenica nonostante la pioggia, c'era ancora tanta afa ed una certa sensazione di "soffoco" come si dice da noi in una sorta di dialetto.
E perché non provare una versione inusuale sostituendo il classico cuscus con questa deliziosa novità?
E poi, per onorare quella che ormai molti blogger avranno già conosciuto come "la telepatia che impera nella blogsfera" proprio domenica, il giorno stesso in cui ho preparato questo piatto ed avrei voluto postarlo, l'ho trovato da Elisa del blog "Mirtillo blu"... che dire, onore a chi ha postato per primo!


Taboulé di quinoa



dosi per 4 cocotte
150 gr. quinoa
300 gr. acqua
sale

verdure - dosi a piacere -
pomodori ciliegia
cipolla
porro
peperone rosso
erba cipollina
olio, sale, limone

Preparare la quinoa saltandola in una pentola delle dimensioni sufficientemente ampie da poter contenere anche l'acqua che servirà per cuocerla. Va tostata in poco olio e quando sarà abbastanza calda, aggiungere l'acqua e cuocere per circa 15 minuti. L'acqua si assorbirà lentamente tutta. Tenete d'occhio che non si attacchi al fondo.
Tagliare le verdure in piccoli pezzetti piuttosto omogenei e mischiare alla quinoa quando si sarà raffreddata.
Condire a piacere con olio, sale e limone e tenere in frigo fino al momento di servire.

30 commenti

  1. Ciao Cinzia, come stai? Mi piace questo piatto e lo vedo molto bene come antipasto, oppure un picolo contorno. Sai che quando giro nei negozi bio sono spesso attratta da farine, sali, cereali? Bisognerebbe ogni tanto fare una puntatita in questi negozi per avere un punto di vista differente sugli ingredienti che non sono mai banali, per qualità e per varietà.
    Un abbraccio e buona giornata,
    Valentina

    RispondiElimina
  2. Anch'io vedo spesso il quinoa in giro tra i blog, mi hai ancor di più incuriosito!!!
    E poi...che graziose cocotte, le voglio!

    RispondiElimina
  3. Ciao Cinzia, e io dico a te quello che ho detto anche da Mirtillo blu...ma di cosa sa 'sta quinoa???
    Devo assolutamente reperirla!!
    Bella la presentazione!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  4. La foto dice tutto sulla bontà di questo piatto...mai assaggiata e la sto vedendo spesso in giro...non mancherà di cimentarmi in questa preparazione...ciao.

    RispondiElimina
  5. Mai mangiato...Comunque complimenti un piatto davvero invitante e ben rappresentato come sai fare tu!

    RispondiElimina
  6. Capita di essere anticipati,ma è sempre bello vedere un piatto fatto bene!!Sai anch'io sono incuriosita dalla quinoa,ancora non l'ho assaggiata,ma son curiosa e magari riesco a farci un dolcino!!
    Ottimo il tuo taboulet,un bacio cara e bellissima giornata!!

    RispondiElimina
  7. la quinoa devo ancora assaggiarla, ma questo tuo piatto dev'essere proprio gustoso :)
    buona giornata!

    RispondiElimina
  8. Bella la presentazione meraviglioso il piatto lo trovo gustoso e saporito e coloratissimo!!baci,imma

    RispondiElimina
  9. Troppo bella la presentazione nelle cocottine!! Adoro la quinoa, la uso spesso anch'io e ha fatto lo stesso effetto anche a me quando ho provato, per la prima volta, i frollini!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Mai assaggiata e non sapevo neanche come si potesse preparare. Una piacevole scoperta.
    Bella anche la presentazione.
    A presto!

    RispondiElimina
  11. Io la quinoa ho provato ad usarla una volta, ma con pessimi risultati! Guardando quste tuo cocottine mi viene voglia di riprovare. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  12. Ha un aspetto magnifico e le foto mi piacciono molto, con quello sfondo lilla, molto elegante! Anche io devo decidermi a provare la quinoa, vedo che in effetti compare sempre più spesso nei blog, ma io sono sempre in ritardo sulle mode (a parte forse che per i vestiti :)

    Un abbraccio e complimenti!
    Mari

    RispondiElimina
  13. QUeste foto mi fanno venire una certa acquolina in bocca...e la ricetta...è così golosa! Insomma questo piatto dev'essere una squisitezza unica, già lo so! Devo provarlo!

    RispondiElimina
  14. Que buona ricetta! Ho voglia di assaggiare la quinoa.
    Baci ^^

    RispondiElimina
  15. non l'ho mai provata la quinoa, ma deve essere buonissima

    RispondiElimina
  16. @buongiorno a tuttiii! non mi piace lasciare senza un piccolo grande grazie, tutti voi che mi coccolate con letture e complimenti! Spero vi vnega voglia di assaggiare quinoa per davvero, è un'alternativa valida per un gusto un po' insolito. Un bacione a tutti/e!

    RispondiElimina
  17. Non ho mai provato la quinoa, ma mi incuriosisce. Molto belle presentate nelle cocottine.

    P. S. Per quanto riguarda i friggitelli, se devo farli da soli in padella mi piace cucinarli interi; i semini non non mi infastidiscono. Se devo farli ripieni, ovviamente, li tolgo. :)

    RispondiElimina
  18. @Grazie Fr@, proverò a farli da soli, 'ché ripieni non mi fanno impazzire :)

    RispondiElimina
  19. mi piace questo taboulet di quinoa, approvo a pieno :P
    te ne avanza?? :)

    RispondiElimina
  20. ecco io l'ho comperata la quinoia ma non l'ho mai usata!! dadaaaaaaaaaaaa ecco il mio pranzo di domani!!!!!!! mi piace molto come idea sai? un bacione cara!

    RispondiElimina
  21. amo il taboulè ma non ho mai usato la quinoa, vado a cercarla, mi ispira proprio questo piatto ! un bacione Cinzia!

    RispondiElimina
  22. Onore a te Cinzia :) perchè l'abbiamo pensata e preparata lo stesso giorno ;) buona serata!!

    RispondiElimina
  23. Buona la quinoa come anche gli altri cereali, di taboulet ne mangerei a palate!!!!Il tuo ha un aspetto splendido ma mi sa che qui da te è tutto così!!Smack!!

    RispondiElimina
  24. Mi sono innamorata della quinoa nei mix di legumi e cereali per zuppe. Ne ho comprato un pacco che da due settimane aspetta sul piano della cucina un'idea per essere inaugurato. L'attesa è finita :) Ho ancora voglia di piatti e sapori estivi. Quelle ciotoline sono deliziose. Un bacione

    RispondiElimina
  25. Brava Cinzia... è sempre molto interessante fare esperimenti con nuovi alimenti. Spesso si scopre qualcosa di molto gustoso.
    Io non conoscevo il quinoa. Se riesco a trovarlo sono proprio curiosa di assaggiarlo.
    Complimenti per la ricetta e per la presentazione!!

    RispondiElimina
  26. Sono davvero ignorante sulla quinoa, ma la sento nominare spesso nelle varie trasmissioni straniere sulla cucina.
    Forse come te dovrei cimentarmi per colmare questa lacuna.
    Ma in definitiva...che sapore ha?...

    E a te i miei complimenti perchè la cucina è anche ricerca, per migliorare e creare con ingredienti anche inusuali.

    Devo consigliarla a mia cognata così avrà una nuova alternativa :)

    RispondiElimina
  27. @Il forno delle streghe: come anche ho poi detto a Loredana, ha un gusto aromatico ma piuttosto dolce, si sente che è un cereale :
    @Gio, Ilaria, Ely, Chiara, Federica, Elisa, Ambra: Grazie!

    RispondiElimina
  28. Anche la quinoa, coma l'amaranto, non l'ho mai provata, ma quante lacune ho???? Questo taboulet è molto semplice ma di sicuro effetto, chissà come ci verrebbe una bella ricetta autunnale... mi sa che dovrò andare a fare spese :-P

    RispondiElimina
  29. Quinoa e amaranto in dospensa giusto mi mancavano e ora tocca andare a comprarle...abbiamo vinto insieme Cinzia il contest Chiavazza, sono proprio contenta! E com'è la storia del polpo a secco? Hai voglia di mandarmi una mail? Grazie, baci a presto
    CE

    RispondiElimina

© ESSENZA IN CUCINA

This site uses cookies from Google to deliver its services - Click here for information.

Professional Blog Designs by pipdig