Bulghur e mazzancolle con spaghetti di mare



Cucinare sano, con leggerezza e rispettando le qualità del cibo: ecco le mie priorità negli ultimi tempi. Anche ridurre le proteine animali a favore di quelle del mondo vegetale, in generale è un altro dei miei obiettivi. In linea di massima basterebbe seguire un po' più spesso lo stile della dieta mediterranea: molti cereali integrali, meglio se in chicco, molta frutta e verdura, proteine vegetali e, occasionalmente proteine animali, privilegiando il pesce. Integrando i nostri piatti con l'uso di alcuni "superalimenti", tra cui le alghe. Ecco quindi svelato il semplice principio da adottare quando prepariamo i nostri pranzi e le nostre cene.

Il mondo vegetale che è capace di riservare grandi sorprese, se approfondiamo la sua conoscenza con la giusta prospettiva. Io amo avvicinarmi agli ingredienti che meno conosco, tra queste pagine è cosa nota ormai da tempo. Quindi è facile immaginare che, di fronte alla possibilità di utilizzare ben cinque tipi di alghe, dalla linea di prodotti Nuova Terra, ho voluto approfondirne un poco la conoscenza e, senza esagerare, penso di aver "colto" in questo piatto di bulghur, l'essenza di questi sapori. Per farlo, ho assaggiato le alghe "in purezza", masticandole e degustandole una per una. L'esperienza non è delle più memorabili, sia chiaro (sorrisone!), ma voglio solo dire che, a volte, per poter capire fino in fondo un alimento, è così che va assaggiato.

Potrete preparare questo bulghur in moltissime occasioni, dal semplice piatto veloce e pronto in meno di mezz'ora, all'antipasto originale per una cena estiva tra amici, fin'anche all'alternativa alla solita insalata di riso, per un picnic fuori porta.


Bulghur e mazzancolle, con spaghetti di mare
Antipasto
dosi per 6 persone

200 g bulghur Nuova Terra
200 g mazzancolle già cotte
150 g Pomodorini Pachino o Datterino
2 limoni
qualche filo di erba cipollina
2 g alghe Spaghetti di mare Nuova Terra
1 g alghe Insalata di mare Nuova Terra
Olio extravergine
Sale fine
Salsa di soia

Portate a bollore due tazze abbondanti di acqua con le alghe Spaghetti, un poco spezzettate, preparando così una sorta di "brodo" di alghe. Avrà una sapidità sua, un po' particolare, ma aggiungete comunque del sale, secondo il vostro gusto.

Nel frattempo scaldate una pentola bassa e larga, con un filo d'olio e tostate il bulghur. Misurate il bulghur con una tazza e usate quindi la stessa tazza per dosare il brodo di alghe, che aggiungerete al bulghur. Lasciate anche l'alga Spaghetti, che deve entrare a far parte del piatto. Fate andare a fuoco lievissimo per circa 10 min. Spegnete e lasciate assorbire completamente il liquido, tenendo sgranato il tutto.

Intanto sgusciate le mazzancolle e pulitele dal filetto, mettetele a marinare qualche minuto in succo dei due limoni e poco sale. Preparate i pomodorini a spicchi e poi tagliate gli spicchi ulteriormente a metà, in modo da ottenere una "cubettatura" in rosso.

Al momento di servire, preparate il piatto, e se amate le mono porzioni, potrete prepararne anche uno per ogni persona- altrimenti potete usare la stessa padella in cui è cotto il bulghur: disponete le mazzancolle marinate e distribuite i cubetti di pomodoro, mescolando delicatamente il bulghur. Regolate di sale e completate con un filo d'olio.

Con la marinata di limone che resterà nel fondo della ciotola, preparate velocemente un'emulsione con uno-due cucchiai di salsa di soia e qualche cucchiaio d'olio extravergine. Con quest'emulsione completate il piatto e, per ultimo prima di servire, spolverate con le alghe Insalata di mare.


Nota: questo piatto è molto più buono se gustato il giorno dopo la sua preparazione. Nel caso in cui lo prepariate in anticipo, vi suggerisco di riservare l'aggiunta dei pomodori solo al momento di servirlo. Il pomodoro crudo e fresco, infatti, va consumato subito dopo essere stato tagliato; diversamente, si ossida e anche il suo aspetto si trasforma, perdendo freschezza e croccantezza.


Qualche informazione sulle alghe e sul loro consumo

Le alghe sono un alimento presente fin dall'antichità nell'alimentazione delle popolazioni del bacino del Mediterraneo, oltre che delle popolazioni del continente americano ed asiatico. In Giappone hanno trovato la loro massima valorizzazione nell'uso quotidiano.
Oggi questi preziosi vegetali sono tenuti in grande considerazione per le loro straordinarie proprietà nutrivite, non solo da coloro che seguono un regime alimentare macrobiotico o vegano. La loro importanza nell'alimentazione umana risiede nella grande ricchezza di sali minerali e vitamine in esse contenute, che le rende un valido integratore nelle diete prive di carne e latticini.
Si acquistano secche e richiedono talvolta un breve ammollo, ma possono anche essere ridotte in polvere ed usate come insaporitore a completamento del piatto.


4 commenti

  1. Anch'io sto seguendo questi principi x la mia alimentazione di tutti i giorni (diciamo che sgarro solo per le grandi occasioni...spesso con conseguenti mal di pancia!). Il tuo piatto incontra perfettamente i miei gusti, complimenti Cinzia e felice settimana <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..Ah capisco benissimo Consuelo! Quei mal di pancia e gonfiori incredibili, li conosco bene anch'io: mi hanno accompagnata per tanto tempo. Ora forse ho capito cosa è meglio mangiare :-)

      Elimina
  2. A me piace molto il
    Bulgur e associato al pesce ne esalta il sapore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Simona, concordo e mi piace tantissimo!

      Elimina

© ESSENZA IN CUCINA

This site uses cookies from Google to deliver its services - Click here for information.

Professional Blog Designs by pipdig