Gelato allo yogurt con lo sciroppo di prugne


Agosto, a parte essere il mese delle ferie per eccellenza, è anche quello in cui vengono a maturazione le prugne: tra quelle viola dell' albero di mio padre e quelle gialle dell'albero di mio zio (che arrivano verso fine luglio), per settimane la nostra casa diventa un porto ad altissimo traffico di vasi e vasetti, ceste di frutta, limoni e zucchero...  in quantità da paura.
Ho già pubblicato QUI la mia ricetta-tipo per le marmellate di prugne, che prevede di prelevare un po' dello sciroppo che si forma durante i primi dieci minuti di cottura delle prugne.

 
QUI trovate la ricetta dove utilizzo questo fantastico sciroppo per preparare del succo di frutta, home-made e genuino.
Per maggiore semplicità, riassumo anche qui di seguito il mio procedimento per ottenere lo sciroppo:
una volta lavate e denocciolate le prugne, le peso e calcolo lo zucchero in quantità pari a metà del peso della frutta. Metto in una pentola con delle fettine di limone e porto a bollore. Dopo circa 10 o 15 min. vedrete che la frutta rilascia la sua acqua biologica, la quale fondendosi con lo zucchero aggiunto, forma appunto uno sciroppo. Lo prelevo con un mestolino; è molto caldo, lo travaso in un barattolo sterilizzato, lo chiudo e lo conservo in frigo, anche per vari giorni.
Stavolta con questo sciroppo ho fatto una ricetta semplice, ma che tutta la famiglia ha particolarmente gradito, quindi penso sia bello condividerla con voi: l'ho usato per realizzare un gelato allo yogurt.
Le prugne sono della varietà viola, molto rustiche e diffuse nella mia zona, sono dolci solo se particolarmente mature, altrimenti sono leggermente aspre. Per questo motivo normalmente attendo che siano mature per preparare le marmellate. Producono una quantità di sciroppo minore rispetto al quella che si forma usando le gialle Goccia d'oro, ma per il nostro gelato ne è bastato circa un bicchiere.
Se avete una gelatiera, sarà tutto più semplice, ma anche se non l'avete, un buon frullatore farà un ottimo servizio.
La cosa più importante, in questa preparazione è il livello di genuinità e di qualità di questo prodotto, fatto in casa senza alcuna sofisticazione industriale.


Gelato di yogurt con sciroppo di prugne

Dosi per circa 6 persone
400 gr. yogurt greco
(io scelto sempre quello intero)
230 gr. sciroppo di prugne (viola)
80 gr. zucchero
 
Miscelate tutti gli ingredienti in una ciotola e lasciatela in frigo a raffreddare per bene. Dopo mezz'ora, trasferite tutto in gelatiera e fate andare circa 30 min. o fino ad ottenere la consistenza tipica del gelato mantecato.


Potete servirlo subito (ed è la cosa che vi consiglio, sarà molto più cremoso e fragrante) oppure predisporre un contenitore di polistirolo del tipo usato dalle gelaterie -io ne tengo da parte qualcuno ogni tanto, quando prendiamo il gelato artigianale- e mettere il gelato in freezer fino al momento di consumarlo. Lo toglierete 15 minuti in anticipo perché si ammorbidisca un poco.
Se non avete la gelatiera, potete distribuire la miscela di yogurt e sciroppo in una teglia ampia, facendo uno strato in modo che lo spessore non sia superiore ai 2 cm. Mettete la teglia in freezer e, quando vorrete gustare il sorbetto, togliete e spezzettate grossolanamente il composto gelato, mettetelo nel frullatore e fate andare, prima a colpetti e poi continuativamente, fino a rendere il composto abbastanza cremoso.

Nota:
I gelati e sorbetti realizzati in casa si conservano meglio, in freezer, se coperti con un foglio di pellicola a contatto della superficie superiore, per evitare che si formino cristalli sulla superficie.

12 commenti

  1. Che meraviglia di gelato..un colore stupendo, se fatto con la frutta del tuo giardino è meraviglioso.
    Approfitto per mangiarne una coppa.
    Baci e Buon ferragosto

    RispondiElimina
  2. O_O mamma mia quanto mi piace!!!!!Buon ferragosto ciaoooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Federica, mai quanto quelli che fai tu!!

      Elimina
  3. Carissima.. una poesia del colore che amo. Buono e sano, altrochè. Le cose fatte in casa sono le più saporite e le più ricche d'amore... questo gelato ne è pieno! Un abbraccio e buon ferragosto anche da parte mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely cara che piacere grande ritrovarti, dopo le mie pause da blog ... Grazie, ti abbraccio!

      Elimina
  4. Ciao Cinzia, come stai? Cosa fai di bello a parte goderti le vacanze? Io sono indaffaratissima con la casa nuova anche se mi trasferirò per Natale, le cose da fare non mi mancano, ma sono contenta. Mi ha fatto piacere risentirti, vedevo che il blog era fermo, ma spero che si trattasse della solita stanchezza da post. Ti abbraccio e ti mando un bacione, buone vacanze!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Carla in realtà altri impegni che ho portato avanti, cose che tu già sapevi ;)
      Che bello, hai trovato ma casa! Ti invidio
      Baci tanti!

      Elimina
  5. Ma che bella l'idea di usare lo sciroppo per aromatizzare il gelato!
    Quando ero piccola mia nonna preparava tutti gli anni le prugne sciroppate, e tutte le volte che aprivamo un barattolo quel sughetto caramellato era una delizia a cui non sapevo resistere. Ora che lei non c'è più questa tradizione si è persa, ma mi piacerebbe farla rivivere.
    A presto
    Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...mhhh! Accidenti a sciropparle non ci ho mai pensato! Conosco un posto dove ci sono due susini con frutti piccoli come ciliegie, sia rossi che gialli e sarebbero fantastici in sciroppo. Grazie dell'idea!

      Elimina
  6. anch 'io voglio così tanta abbondanza di prugne.....
    che foto!!!!

    RispondiElimina

© ESSENZA IN CUCINA

This site uses cookies from Google to deliver its services - Click here for information.

Professional Blog Designs by pipdig