Barrette ai cereali, mirtilli neri e nocciole... ripulendo la dispensa


E' un momento di pulizie questo, dove cerco di tener fede alla mia promessa silenziosa e un poco più ampia, di fare ordine e spazio nella mia casa... ordine dentro e ordine fuori!
Capita anche a voi? A me ogni tanto, si. Mi viene voglia di sistemare e ripulire gli angoli dimenticati di casa, quelli dove si tende a riporre cose che sono state importanti ai nostri occhi e che, per qualche misteriosa ragione continuano ad avere un fascino invincibile. A volte è un vestito, altre volte sono ricordi di un viaggio, un oggetto di una persona cara, un gioco che ci ricorda nostro figlio quand'era piccolo, quaderni e scritti d'altri tempi, la penna delle superiori.
E' un genere di cose questo, che appartiene un po' a tutti, ma viene periodicamente il momento di fare una cernita. Soprattutto perché, si dice, questo possa fare spazio al nuovo. Che male non fa.
Anche la dispensa non si sottrae, soprattutto per quei mezzi pacchetti di qualche ingrediente (normalmente molto pregiato, o molto ricercato) che quando l'abbiamo visto sullo scaffale di quel certo negozio in cui chissà quando avremmo potuto ritornare, abbiamo pensato "Eccolo! E' mmmio!" e ce lo siamo preso manco fosse oro.
Poi, fatta la ricetta grazie alla quale era scattata la molla nel negozio, ecco il pacchetto ad essere trastullato di qua e di là in attesa di una fine onorevole. Che per una food blogger significa anche "un'altra ispirazione degna di nota".
Nel mio armadietto, di quei pacchetti ne avevo un bel po'... fiocchi soffiati di kamut e di farro integrali e biologici, semi di sesamo biologici, mirtilli neri essiccati, fiocchi di cereali al cioccolato biologici che ai miei figli sono parsi troppo amari, farina di grano saraceno macinata a pietra, farina di mandorle, nocciole Piemonte i.g.p... Per dire.
Ma usare tutti questi ingredienti insieme, in un sol botto, aggiungendo poco altro per impastare, vi posso garantire che è stato per me motivo di grande soddisfazione. Grandissima!
Un'ispirazione fulminea mi ha riportato a qualche ricordo di fotografie viste sul web, quindi da una piccola ricerca ho messo insieme i miei ingredienti con queste dosi.
Sono sicura che, volendo prendere spunto, anche voi potrete adattare questa ricetta alla vostra dispensa, ai vostri mezzi pacchetti ed al vostro gusto, sostituendo con fiocchi d'avena o di riso, frutti rossi essiccati o uvetta secca, piuttosto che pinoli e mandorle... in questo genere di preparazione saranno ugualmente perfetti. Ma soprattutto, siatene certe, una di queste barrette come merendina a scuola per i bambini non potrà che essere migliore delle sorelle preconfezionate!




BARRETTE ai CEREALI
mirtilli neri e nocciole
dosi per 12 barrette
130 gr. fiocchi di cereali soffiati misti
(qui kamut, farro, cereali al cioccolato)
60 gr. mirtilli neri essiccati
30 gr. farina di mandorle
30 gr. farina di grano saraceno
30 gr. nocciole pelate
20 gr. semi di sesamo
20 gr. cioccolato fondente a scaglie
20 gr. olio extravergine d'oliva
100 ml. acqua
succo di mezza arancia
1 cucchino colmo di miele chiaro
1 cucchiaino raso di lievito per torte

Mettete a bagno per circa mezz'ora i mirtilli essiccati.
In una grande ciotola mettete tutti insieme gli ingredienti, anche i mirtilli ammorbiditi e la loro acqua di ammollo. Con le mani, amalgamate bene il tutto e distribuite il composto su una placca del forno foderata con carta forno. Livellate con un cucchiaio, dando una forma il più possibile rettangolare.
Cuocete in forno già caldo a 160° per circa 15 min. facendo attenzione a non farle troppo scurire.
Estraete la placca, dimensionate le barrette aiutandovi con un coltello lungo, quindi rimettete in forno per altri 6/8 minuti, in maniera da renderle un po' più croccanti.
Infine lasciat raffreddare bene prima di staccarle definitivamente.
Si possono conservare alcuni giorni, chiuse in una scatola di latta.

33 commenti

  1. Queste sono le cose che piacciono a mio marito, perfette per quando va a correre!

    Grazie e ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. ..onore a me! ti vengo a trovare!! Graie :)

      Elimina
  3. Mia cara Cinzia, quanto hai ragione, sulle cose che periodicamente abbandoniamo negli angoli più nascosti di casa, che sia l'album delle vacanze, o le scarpette di ritmica delle medie :-D ma in cucina io almeno una volta l'anno sono costretta a mettere ordine tra gli acquisti compulsivi come i tuoi, perchè ogni estate c'è sempre qualche farfallina che viene a depositare le uova dentro qualche pacchetto incustodito!!!
    Non sai da quanto tempo volevo fare queste barrette ma non trovavo una ricetta giusta per me, prima di tutto senza i 100 gr di burro per amalgamare, perchè se voglio mangiarmi 100 g di burro so già che ci sono 1000 dolci alternativi, dai croccanti biscotti o dalle torte da dispensa no?
    Quindi le farei anche subito ora, se non dovessi prepararmi per uscire :-D
    Ma un solo cucchiaino di miele con tutto sto po po di roba? Mi confermi?
    Baci e buona giornata ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Silvia! Si solo un cucchiaino bello colmo di miele, e a me non parevano scarse ma se preferisci, assaggia e poi regolati!
      un bacione :))

      Elimina
  4. io vorrei fare un po' di ordine ma non riesco!uff...alle volte il caos e le cose nascoste e impilate mi danno fastidio ma il tempo è sempre poco.ottima proposta a noi piacciono tanto come snack!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io faccio un cassetto per volta.. Ci metto dieci minuti e anche farne solo uno in un giorno, meglio di niente e prima o poi ci si arriva!

      Elimina
  5. Stamattina mi sono svegliata guardandomi un po' attorno..o meglio, guardando in alcuni angoli...e mi son detta che devo riorganizzare un po' di spazi...in dispensa non ci ho guardato, ma già so che c'è un sacco di roba da finire...e ti dirò che ho davvero intenzione di ripulire tutto. Dovrei avere anche un po' di cereali..quindi, direi che le tue barrette ( FANTASTICHE), cadono a fagiolo :) Buona giornata !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu sei la regina dell'ordine degli armadi, mi ricordo sai? ;)

      Elimina
  6. Ciao cara,bentrovata con queste succulente barrette!Buone, sane e belle, cosa volere di più da uno snack al quale proprio non resisto?Se fatto in casa ancora meglio :D Baci e buona giornata

    RispondiElimina
  7. ahh la pulizia della dispensa...cosa che rimando costantemente! però se penso che possano uscire queste delizie...beh mi metto all'opera XD BACII

    RispondiElimina
  8. questa è la casa della cucina salutare dei dolci energtici e quest barrette sono l'ideale per chi fa sport
    complimentii

    RispondiElimina
  9. soprattutto in giornate di sole come queste mi viene voglia di pulire ogni angolino e mettere ordine anche indispensa! ricetta segnata, ho tutto:)

    RispondiElimina
  10. E' vero, hai ragione!!
    Capita anche a me, e nonostante sbraiti prima e dopo (ma chi me l'ha fatto fare?) alla fine io mi sento così leggera e felice, manco me li fossi tolta da sopra le spalle...

    Le tue barrette sono così invitanti, e genuine!, che non vedo l'ora di provarci!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  11. Che bel modo x pulire la dispensa...sembrano proprio golose e ripagano dalla fatica fatta ^_^
    la zia Consu

    RispondiElimina
  12. Grazie care amiche, un abbraccio grande :)

    RispondiElimina
  13. Eh sì cara Cinzia come ti capisco!! e chi è che non ha un centinaio di angolini da mettere a posto...io si!! e pensa che mentre pochi giorni fa ho "traslocato"la dispensa da un mobile all'altro ieri mi sono dedicata ai "fogli"...non so te ma io accumulo una miriade di fogli in casa tra bollette informazioni banche assicurazioni etc etc....devo dire che li odio ma arriva un giorno in cui deve metterci le mani no...molto meglio il tuo risultato devo dire...e sai una cosa hai rpoprio ragione con qualche variante potrei fare anche io queste barrette deliziose perchè effettivamente di pacchetti e pacchettini in qua e la ne ho parecchi!!! Grande idea carissima!!! Buona Giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mammamia non mi parlare dei fogli!! Quel lavoro lo faccio ogni sei medi e riempio un sacco solo con quella carta che di accumula!

      Elimina
  14. Ciao Cinzia! Come stai? Le pulizie servono a fare spazio al nuovo e qui da me ci sarebbe da fare un'immersione di una settimana! E se usassi l'uvetta al posto dei mirtilli, che non trovo, che ne dici? Bacetti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania ! Benissimo grazie, sopravvivo al raffreddore ;)
      L'uvetta è un classico nelle barrette, ma io non l'amo e quel mezzo pacchettino almeno non lo avevo ! Un bacio

      Elimina
  15. carissima Cinzia, io spesso mi riprometto di fare ordine e pulizie ma poi non lo faccio mai.
    oppure, inizio a farlo tipo 1 ora prima di avere ospiti in casa oppure mezz'ora prima di uscire per cena che immancabilmente mio marito mi guarda con quegli occhi come a dire: ma tu non sei normale!! ;)
    le tue barrette mi invitano a comprare tutti gli ingredienti perchè queste sono quelle cose che mangi senza mai sentirti in colpa, vero cara?
    un abbraccio grande e felice di rileggerti carissima Cinzia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahhhh un'ora prima degli ospiti! Forte Vaty, si vede che non è molto in disordine dai!
      Baciuzz

      Elimina
  16. Mmm, buonissime! e perfette per svuotare la dispensa dai rimasugli della befana :)
    complimenti! un bacio,
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è una ricetta che funziona bene anche x quello ;))

      Elimina
  17. Ola!! Sulle pulizie io ho un segreto: le cose vecchie e i ricordi li ho ancora a casa da mia mamma, così posso vantarmi di avere casa mia (quasi) vuota. Sullo svuota dispensa avrei anche io un po' di cose da usare che sono finite sugli scaffali per gli stessi motivi che hai indicato tu. Ma dimmi, la farina di grano saraceno è necessaria per tenere insieme tutto? Io quasi quasi la ometterei...
    bacioni mia cara

    RispondiElimina
  18. Beata, io le cose che lascio da mia mamma posso anche considerarle perse quindi me le tengo e il risultato ahimè a volte è faticoso..
    La farina di saraceno lega, si, ma potresti sostituirlo con quella ad es. di riso... Già così tendono un po' a sbriciolarsi, senza credo che non sia facile renderle compatte
    Bacio!!

    RispondiElimina
  19. Questo riciclo creativo mi piace molto...e le fotografie sono strepitose!!!!
    Un abbraccione

    RispondiElimina
  20. Certo che mi capita di fare ordine e tutte le volte trovo cose che non ricordo mai perchè ho conservato!!! Ma non mi capita mai, aimè, di trovare gli ingredienti per fare qualcosa di così buono come queste barrette!!! Un saluto

    RispondiElimina
  21. Mi sembra di capire che per fare questa ricetta mi toccherà mettere in ordine la dispensa! ;)
    Diciamo che per me è ancora un pò presto, aspetto le pulizie di Pasqua, mentre è sempre troppo tardi il mio passaggio da queste parti, sono imperdonabile, ma , credimi, penso a te con vero affetto.

    Un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  22. Che spettacolo queste barrette!!!!!

    RispondiElimina
  23. Ciao Cinzia, per fortuna sei passata da me, se no, sarei passata io a dirti della bella novità. Hai avuto un esp e sapevi che stava succedendo qualcosa di bello qui a Genova? Mi dispiace unicamente che non avrò molto tempo per il blog nel momento dei lavori e del trasloco, ma cercherò di tenervi aggiornati, per avere anche io un pro-memoria di un periodo che so per certo sarà pesante, ma pieno di promesse. Bacione e grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Novità bellissima infatti...!
      Un abbraccio grande a presto!

      Elimina
  24. Ciao Cinzia, volevo farti un saluto. .-) Cinzia2

    RispondiElimina

© ESSENZA IN CUCINA

This site uses cookies from Google to deliver its services - Click here for information.

Professional Blog Designs by pipdig