Cestini di triglia e patate in salsa di ribes


Eccoci come di consueto al nostro appuntamento per la prima ricetta in rosa, legata al Colors & Food, What else? di Aprile, il Rosa.

Tra le varie prove fatte in questi giorni ho scelto di proporvi questa, che mi è parsa insolita negli accostamenti di sapori, semplice e senza fronzoli ma che alla fine si è rivelata una piccola sorpresa... il mix dei gusti è particolare. E poi è molto molto leggera, la presenza della panna è relativa ed è a mio parere sostituibile con yogurt greco oppure robiola freschissima stemperata nel latte.

Non mancherò, nei prossimi giorni di pubblicare anche le altre ricette, tutte con la presenza di questo colore che pare ovvio e scontato, ma in cucina non lo è per nulla.
Vi aspettiamo a braccia aperte, Valentina  ed io, sappiamo già che ci "stupirete con effetti speciali" e per noi sarà una vera gioia!

Cestini di triglia e patate al vapore
in salsa di ribes



per 4 persone
8 filetti di triglia freschissima
4 patate piccole o 2 grandi
1/2 bicchierino di Porto
1 cestino di ribes da circa 120 gr.
1 punta di cucchiaino di miele chiaro
150 ml. panna fresca
timo fresco, sale, pepe (io quello di szechuan)

Preparare le patate sbollentandole con la buccia, pelarle e farle a dadini piccoli. Scegliete la versione a pasta dura in modo che restino compatte al taglio e tenetele al dente. Salare i filetti di triglia e comporli, a due a due, in modo da formare un cestino, aiutandovi pure con degli stuzzicadenti, che poi potranno essere tolti. Riempire ogni cestino con le patate a dadini.Per la cottura, io ho usato il microonde con un piatto apposito per le cotture a vapore, e per due cestini sono bastati 4 minuti!
Lavare ed asciugare il ribes, aggiungere il miele e scaldarlo in pentola schiacciandolo bene con una forchetta, sfumare col Porto. Lasciare ridurre brevemente e stemperarvi la panna. A questo punto io ho passato con minipimer e poi filtrato per togliere i semini. La salsa è risultata molto liscia. Ho regolato di sale e poi ho impiattato, con la salsa a specchio sul fondo, i dadini di patate e foglioline di timo nel cestino e del pepe macinato al momento. Qualche ribes a decorazione renderà il piatto più scenografico.
Per questa semplicissima esecuzione si possono usare anche degli stampini di alluminio foderati di cartaforno e messi a cuocere in forno con già le patate dadolate inserite al centro.. come a voi risulta più facile.

33 commenti

  1. Stupendo, Cinzia! E' un piatto bellissimo e dev'essere anche buonissimo! E ti dirò, di solito non sono un'amante della panna col pesce, ma in questo caso penso che si accosti molto bene al gusto delle triglie e del ribes: una meraviglia! :)
    Io intanto sto già facendo girare le rotelline :P
    A presto e un grande bacio!

    RispondiElimina
  2. Non riesco ad aggiungere altro: WOW!

    RispondiElimina
  3. Mia cara, noto con piacere che l'ispirazione ti è tornata ;) !
    Un bacione e buona giornata !

    RispondiElimina
  4. Complimenti per questo piatto (la triglia è fra i pesci più deliziosi).
    Volevo chiederti se nel piatto devono esserci SOLO tonalità di rosa o possono essere presenti anche altri colori che si abbinino. Grazie :o)

    RispondiElimina
  5. Ammetto, non sono un'amante del rosa, eppure ultimamente ho riscoperto delle sfumature di questo colore che mi aggradano...e tu hai saputo dare un tono invitante a questo piatto...mi piace molto, e intanto sto elaborando una ricettina per il concorso che mi ha ispirato la vostra iniziativa.

    A presto!

    RispondiElimina
  6. Che splendida presentazione!!! e un accostamento davvero particolare, brava brava!!!

    RispondiElimina
  7. Tu e Valentina non finirete mai di stupirmi, siete troppo bravissime! :)

    RispondiElimina
  8. Molto "nordica" questa ricetta, davvero curiosa e sfiziosa. Io sostituirei la panna con yogurt, è più nelle mie corde. bellissima presentazione! ciao

    RispondiElimina
  9. Mi piace tantissimo questa ricettina, assolutamente da provare! La presentazione poi è davvero bellissima :)
    Un bacione cara ^^

    RispondiElimina
  10. La composizione è fantastica,lo sarà sicuramente anche il gusto!

    RispondiElimina
  11. Meravigliosa ricetta!! Ma come fai a sfornare sempre piatti così stupendi?? Sei bravissima!!! un bacione!!

    RispondiElimina
  12. Ineguagliabile sei... e adesso che mi invento :-)

    Un bacione

    RispondiElimina
  13. Da bambina amavo il blu e non ho mai avuto nulla di rosa. Crescendo invece ho cominciato a sviluppare un'attrazione per questo colore e seppure non ho ancora nulla di rosa per vestirmi apprezzo tutte le sfumature dal rosa pallido al viola. Mi piace il colore che avete scelto per questo mese!

    RispondiElimina
  14. @ma grazie bellissime ragazze!

    Per Valentina "ritroviamoci in cucina" : va bene anche la presenza di altri tocchi di colore, quel che importa è che il colpo d'occhio punti al rosa :)

    RispondiElimina
  15. L'ho già detto e confermo che ai miei occhi questo pesciolino porta con sè la bellezza e la poesia di un dessert, il tutto trasferito su una combinazione di ingredienti davvero particolare.
    J'adore!
    Baci, Vale

    RispondiElimina
  16. Davvero carino questo piatto, davvero azzeccato per il colore del mese;)

    RispondiElimina
  17. venire qui da te è un vero piacere per gli occhi con tutti questi colori.....mi ispira tantissimo la triglia col ribes!
    un bacione e buona pasqua
    sabina

    RispondiElimina
  18. questo piatto é favoloso, sei stata bravissima a combinare questi ingredienti, so che i ribes in cucina vengono spesso associati alle carni bianche ma io non ho mai provato ma sinceramente con il pesce era lungi dalla mia mente. Complimenti davvero e....magari verro più spesso a trovarti :-) grazie di essere passata da me!!!!

    RispondiElimina
  19. WOW! che presentazione fantastica! Questa ricetta è impiattata benissimo..e poi che ricetta! Originale e davvero gustosa! Complimenti pe rl'idea!

    RispondiElimina
  20. Non te lo devo ne mic dire che mi fa girare la testa questo tipo di abbinamenti vero? Megafantastica!


    besos

    RispondiElimina
  21. Ottima ricetta :-)
    Ti auguro un aserena e felice Santa Pasqua
    Ciao

    RispondiElimina
  22. bravissima! sempre piatti particolari e immagini che ispirano!

    RispondiElimina
  23. bellissimo questo piatto, veramente notevole per abinamento e presentazione!tanti auguri!ti aspetto al mio contest!

    RispondiElimina
  24. Tutte le volte che entro nella tua cucina resto incantata a bocca aperta! Te l'ho mai detto? Beh, se non l'ho ancora fatto te lo dico ora! E c'è di buono che almeno saranno bei sogni (e gustosi) quelli che mi accompagneranno tra le braccia di Morfeo ^_^ Un bacione bimba, tanti auguri di buona Pasqua a te e famiglia

    RispondiElimina
  25. Ottima presentazione e ottimo piatto, complimenti!!!
    Ti auguro una buona e serena Pasqua!!!
    Dana et Dana

    RispondiElimina
  26. Ciao Cinzia, ora ti racconto, quel vestito e quel cappello erano per il matrimonio di una mia cugina, ma io ero lì e sognavo il mio.... capito tutto? Il finale non è stato così rosa però, ma questa è un'altra storia e il cappello con il nastro rosa non c'entra. Buona Pasqua, un bacio grande (ti ricordi che ti aspetto a Genova, vero?)

    RispondiElimina
  27. ma cosa mi sono persa, con tutte queste malattie....
    mò vado a vedere, però..
    ciao cinzia cara, buona domenica!!

    RispondiElimina
  28. stupenda! molto elegante, voglio assolutamente provare il ribes sulla triglia, mi ispira moltissimo!!!

    RispondiElimina

© ESSENZA IN CUCINA

This site uses cookies from Google to deliver its services - Click here for information.

Professional Blog Designs by pipdig