Pensando al Giappone


Le immagini che da venerdì scorso si susseguono sui nostri canali TV parlano senza aver bisogno di parole. Una tragedia enorme, una terra che tradisce, un popolo in ginocchio ma tanta, tantissima dignità. Tanta compostezza di fronte a quel che resta delle loro vite "piene" di tanti impegni, fino a poco prima di quei terribili attimi.
Qusto piatto è molto sobrio, semplice e contenuto, come lo è l'animo forte del popolo del Sol Levante.
Si cucina in meno di venti minuti e nella sua semplicità riesce ad esprimere anche una dote che sento presente nel paese da cui origina: quell'essenzialità elegante e mai scontata, aromatico, forte e fresco allo stesso tempo.
E mi stringo con questo pensiero a tutti loro, augurando Forza e Coraggio.



Lonza allo Zenzero

600 gr. lonza a fettine
1/2 porro
2 pollici  zenzero
1 lattina  latte di cocco
1 cucchianino raso Curry
1/2 tazzina saké
olio extravergine
sale, salsa di soia

Tagliare finemente a rondelle il porro e soffriggerlo lievemente in olio extrav. Aggiungere la carne, che avrete tagialto a pezzetti -tipo straccetti- e soffriggerla col porro, sfumare con il saké e regolare di sale e salsa di soia. Dopo 7/8 minuti aggiungere il latte di cocco, lo zenzero tritato ed il curry. Portare a cottura. Basteranno 10 minuti. Per decorarlo ho usato dei fili d'erba cipollina.
Si serve caldissimo, con del riso Basmati semplicemente bollito.

Con questa ricetta partepo al contest  "zenzeri...amo?" di Federica, del blog Note di cioccolato

25 commenti

  1. Cinzia questa ricetta è molto invitante non so se riuscirò a trovare il latte di cocco ma se riesco nell'impresa mi riprometto di farla bacio Simmy

    RispondiElimina
  2. Mi stringo insieme a te nel pensiero per il popolo giapponese, ogni giorno rivedere quelle drammatiche immagini è un colpo che lascia senza parole.
    Mai usato il latte di cocco, è davvero particolare questa ricetta e mi ispira parecchio quella salsina. Grazie della partecipazione, ti aggiungo subito. Un bacio e buon we

    RispondiElimina
  3. Si colpisce la dignità dei giapponesi, il coraggio di chi ancora lavora nelle centrali, in loro c'è traccia della forza degli antichi giapponesi... c'è un'attesa che non possiamo far altro che stemperare ritornando alle nostre quotidianità...Il tuo piatto mi piace, semplice, veloce, saporitissimo. ciao carissima !

    RispondiElimina
  4. Un pensiero di speranza e forza che vale più di mille parole a cui mi aggiungo sentitamente anch'io.... per quanto rigurda la ricetta una sferzata di gusto e originalità che ti ringrazio di aver condiviso.
    Ti auguro una serena giornata.

    RispondiElimina
  5. Ciao Cinzia,
    mi unisco anch'io al tuo pensiero ed al tuo augurio. Parca di parole, quando servirebbero ad esprimere sentimenti profondi, non sarei stata in grado di scrivere parole di solidarietà, come hai saputo fare tu in modo sintetico e senza retorica. Di questo te ne ringrazio.
    La ricetta, invece, te la lascio... non amo molto la carne, anche se qui mi sembra cucinata in modo creativo e sicuramente gustoso (ma quando mai le tue ricette non lo sono?).
    Un bacio e a presto

    RispondiElimina
  6. Un sentito pensiero a questo adorabile e dignitoso popolo... una gustosa ricetta, dai sapori particolare. Brava! Buona giornata

    RispondiElimina
  7. davvero cinzia....una trostezza le immagini di questo disastro....

    RispondiElimina
  8. A volte mi chiedo, se la natura, avrà più pietà con noi di quella che noi abbiamo avuto con lei... questa e una cosa che mi spaventa...
    Poi succedono queste catastrofi e il cuore si stringe tra le costole e si fa piccolo piccolo.

    Brava Cinzia, sei una donna di giuste parole, e anche questo piatto è proprio come dici tu, sobrio, semplice e contenuto, ma anche pieno di sapore, riesci sempre a conquistami! Il latte di cocco poi...!

    un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Poche parole e tantissimi pensieri su questa tragedia..
    Ciao Cinzia,
    un abbraccio
    Simona

    RispondiElimina
  10. Mi unisco al tuo pensiero per questa immane tragedia che ha colpito il Giappone. Una ricetta fantastica, un saluto

    RispondiElimina
  11. BUON COMPLEANNO ITALIA! Proprio in occasione dei festeggiamenti dell'Unità d'Italia, Ballarini e il blog Farina, lievito e fantasia hanno indetto un fantastico contest "150 anni in tavola". Si potrà partecipare con ricette tipiche delle proprio regioni e in palio ci sono dei bellissimi prodotti della linea Titanio della Ballarini.
    Corri a leggere il regolamento. Ti aspettiamo! http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/03/contest-150-anni-in-tavola.html

    RispondiElimina
  12. Mi unisco al tuo pensiero, quello che è successo è una tragedia, e quello che mi sconvolge è la compostezza dei giapponesi. Un pensiero di speranza va a loro. Ti abbraccio Angela

    RispondiElimina
  13. Bel pensiero che condivido.
    Il tuo piatto è essenziale ed elegante, sicuramente buono. :)

    RispondiElimina
  14. Questo piatto è molto interessante! Lo zenzero non l'ho mai usato, ma la tua lonza mi attira tantissimo! brava davvero!!!

    RispondiElimina
  15. Ciao, Cinzia! Volevo dirti che la tua seconda interpretazione è quella giusta :-) Io vivo a Bergamo (Seriate, per la precisione) da 24 anni e mia figlia, che è nata e cresciuta qui, vive in Puglia da un annetto a questa parte. Tu di dove sei esattamente? Magari ci si può incontrare per un caffè :-)

    RispondiElimina
  16. Con le tue parole hai detto tutto....speriamo...
    P.s. Bellissimo piatto!
    ciao

    RispondiElimina
  17. Brava Cinzia, delicata e raffinata come sempre, anche nel sottolineare la dignità di un popolo che stimo e rispetto nel profondo, e che sa mostrare tanta forza in un momento così tragico. Grazie come sempre, belle parole e belle ricette! Un abbraccio e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  18. ..grazie, sempre grazie per la Vostra Presenza
    Un abbraccio a tutte, bellissime ragazze -di dentro e di fuori- che sapete condividere di più che un bel piatto e buoni apprezzamenti.
    Vi bacio

    RispondiElimina
  19. Hai ragione...colpisce la compostezza di queste persone che stanno convivendo col terrore, oltre ad aver perso tutto..Ci fanno ricordare, o dovrebbero, di che pasta siamo fatti tutti.

    RispondiElimina
  20. Condivido ogni tua singola parola cara Cinzia...E' da quando è successa questa terribile vicenda che mi chiedo "e se fosse successo a noi? Ce l'avremmo mai fatta a riprenderci?!". Purtroppo la natura è più crudele di quanto si possa pensare.
    Complimenti per questo piatto che è appetitosissimo!Un bacio

    RispondiElimina
  21. ciao Cinzia grazie per esserti iscritta, essendo la 100 festeggiamo con un piccolo cadeau, se mi mandi il tuo ondirizzo saro' lieta di mandartelo, complimenti per il tuo blog,carino tante ricette molto particolari e ben presentate, ciao baci rosa buona giornata.)

    RispondiElimina
  22. Adoro lo zenzero, il suo sapore...abbiamo molto da imparare da questo popolo...hanno una forza d'animo incredibile...
    Ciao
    Cinzia

    RispondiElimina
  23. credimi ogni mattina mi sveglio col pensiero di sapere cosa succede, è un paese che amo tanto e avevo programmato di andarci... spero si risolva tutto per il meglio!
    buon il tuo piatto, buon we!

    RispondiElimina
  24. abbiamo tanto da imparare da quelle persone che in un attimo hanno visto sparire tutte le loro vite, i loro oggetti, le loro case....Spero che possano farcela....Bellissimo piatto, semplice ma dal sapore coinvolgente! un abbraccio...

    RispondiElimina
  25. Il bello è che ho appena finito di fare la spiritosa e poi per scrupolo ho controllato...nemmeno io mi ero registrata!!
    Il fatto è che spesso vedo la tua faccina inconfondibile...e già la davo per amica!!!

    un bacetto, Fabi

    RispondiElimina

© ESSENZA IN CUCINA

This site uses cookies from Google to deliver its services - Click here for information.

Professional Blog Designs by pipdig