Lasagnette al profumo di Venezia


Venezia, la città dei Signori, la città dei sospiri...
Venezia, indelebilmente impressa nel cuore di abitanti, turisti, persone di passaggio che, per ogni angolo di via, portano con sé nel cuore uno scorcio speciale.
La mia prima visita della città risale ai miei diciotto anni, quando in compagnia di amici improvvisammo una gita, una soleggiata domenica di giugno. Da subito ebbi una particolare sensazione di familiarità, mi pareva di sapere già dove un vicolo avrebbe svoltato e cosa avrei visto, come se sapessi dove mi trovavo e dove stavo andando, nonostante fosse la prima volta che passavo per quelle strette calle, umide e odorose di mare. Da allora sono stata a Venezia altre volte, senza mai perdere quella inspiegabile ed intima sensazione di essere "a casa".
Il Concorso di Giallo Zafferano mi prende in modo particolare proprio per questo strano filo che mi lega con questa magica città:  magari, in un'altra vita sono stata una veneziana d.o.c. e forse proprio per questo mi piace l'idea di muovere pentole con gli ingredienti di quella zona.
Purtroppo ho potuto trovare solo il radicchio, che fosse veramente proveniente da Chioggia, mentre per gli altri ingredienti scelti ho dovuto accontentarmi di provenienze diverse, ma nella stesura della ricetta metterò gli originali, augurando anche a voi, che forse vorrete assaggiare il mio piatto, di avere quella sensazione, quella stessa, che fa sentire me a Venezia, come fossi "a casa".



Lasagnette di radicchio di Chioggia con Zucca

Per la pasta
250 gr. farina 0 circa
100 gr. radicchio rosso di Chioggia
1/2 cipolla bianca di Chioggia
1 uovo

Per il ripieno
300 gr. Zucca marina di Chioggia
1 cipolla bianca di Chioggia
1/2 bicchiere vino bianco secco
dado vegetale
1/2 litro di besciamella
100 gr. di formagella
100 gr. parmigiano grattugiato
sale e pepe

Tritare finemente la cipolla e soffriggerla in poco olio, stufare il radicchio tritato grossolanamente. Cuocere fino a quando è molto tenero e passarlo al minipimer, per ottenere una sorta di salsa piuttosto liscia.
Preparare la pasta fresca utilizzando nell'impasto la crema di radicchio, aggiungendo eventualmente farina rispetto alle dosi indicate, per ottenere una consistenza morbida ma non appiccicosa. Lasciar riposare mezzora avvolta in pellicola trasparente e procedere a tirare la pasta, a mano o con la macchinetta. Ricavare delle sfoglie di dimensione consona alla teglia che userete.
Le sfoglie vanno sbollentate pochi minuti e poi stese ad asciugare su un canovaccio pulito.
Nel frattempo, preparare la zucca, pulendola bene da semi, filamenti e buccia, tagliarla a fette dello spessore di 3 o 4 mm. non di più. Tritare finemente  la cipolla ed appassirla in poco olio, stufare quindi la zucca, sfumando con del vino bianco, aggiustando di sale e portando a cottura per una decina di minuti. Attenzione a non cuocerla troppo per non disfare le fettine.
Preparare la besciamella secondo la classica ricetta e, a cottura ultimata, sciogliervi la formagella tagliata a cubetti.
Quindi procedere a comporre le lasagne: in una teglia partire con un velo di besciamella e procedere a strati di pasta, zucca a fettine, besciamella e una spolverata di parmigiano, fino quasi a riempire la teglia.
Chiudere con un ultimo strato di pasta, un velo di besciamella ed una spolverata di parmigiano.
Porre a gratinare in forno per una ventina di minuti.

25 commenti

  1. Una ricetta molto particolare ma sicuramente gustosa, bravissima! Baci

    RispondiElimina
  2. Abbiamo partecipato anche noi!!! Buonissima la tua preparazione!!

    RispondiElimina
  3. Strepitose queste lasagne venete, complimenti! il radicchio è un ortaggio che sta bene ovunque... grazie per questo tuo dono e a presto!

    RispondiElimina
  4. Anche io sono stata in gita a Venezia verso i 17 anni..ma al contrario di te, non mi ci sono trovata bene e non sono mai più tornati...una sensazione di tristezza, di...sfatto, come dire...se penso a Venezia ripenso a quella triste gita sotto la pioggia, tutto chiuso alle 10 di sera ...ecco...vedi come le stesse cose influiscono diversamente su di noi, e meno male.
    Belle le tue lasagne, pensa che io le ho fatte oggi, e fotografate, ma coi funghi...certo, queste però con il radicchio nell'impasto saranno ottime (peccato per la zucca..per me, è come Venezia;-)
    Ciao
    Cinzia

    RispondiElimina
  5. una ricetta davvero invitante con ingredienti buonissimi. Molto bella anche la foto. Un saluto

    RispondiElimina
  6. Che bontà le lasagne con la zucca, poi c'è anche quella formaggella che mi ispira ancor di più!

    RispondiElimina
  7. Non sono neanche le 11h ma io me la vorrei già mangiare una fettina. Baci! :)

    RispondiElimina
  8. Concordo con kristel, infatti ho già la forcchetuzza in mano e il tavogliolo sulla ginocchia :)

    RispondiElimina
  9. Ciao cara!!!
    Sei invitata ufficialmente a partecipare al mio primo contest!!!
    Un bacione!
    Dada ^.^
    http://lericettedellamorevero.blogspot.com/2011/03/cosa-sforno-oggi-primo-contest-delle.html

    RispondiElimina
  10. Ogni volta che ritorno in Italia non posso mancare al mio appuntamento con Venezia..E' diventato un rituale per me andarla a salutare! Mi piace tantissimo questo tuo abbinamento zucca e radicchio, brava complimenti!

    RispondiElimina
  11. I tuoi piatti...sensazionali!
    Cinzia

    RispondiElimina
  12. Cara Cinzia, venivo a salutarti e deliziarmi con questa lassagna da sogno! Soffice come una nuvola!

    Poi, volevo indicarti un contest al quale so che non potrai rinunciare! ...io sicuramente sul verde/arancio, e tu?!!!
    besos!


    http://noidueincucina.blogspot.com/2011/03/il-contest-colori.html#comment-form

    RispondiElimina
  13. Complimenti ottima proposta!!!
    Ciao

    RispondiElimina
  14. Uhuuu! grazie per il vostro passaggio, ultimamente ho poca possibilità di esserci con assiduità, da voi, ma grazie davvero
    La Mai, il contest dei colori, noi mica lo possiamo mancare, ehhh!

    RispondiElimina
  15. Questa Cinzia e la ricetta precedente sono tutte e due da provare, brava ciao
    un abbraccio

    RispondiElimina
  16. che bella Venezia per un perido ci sono stato spesso ora è tanto che non ci vado, è una città incantevole nel vero senso del termine!
    un po' come le tue lasagnette :) deliziose!

    RispondiElimina
  17. Cinziaaaa mi hai fatto venire fame con queste lasagnette!
    ottime!
    buona serata!

    RispondiElimina
  18. Posso tuffarmi nella lasagna??!!Mmmmmm...super cremosa!!!Smack!!

    RispondiElimina
  19. Oh, accidenti! Ed io stavo per perdermi questa! Mi sarebbe diapiaciuto moltissimo visto l'amore che porto per questa splendida città, ma soprattutto per queste tue lasagne che immagino buonissime! L'impasto col radicchio è davvero un tocco in più che solo tu potevi dare...
    Venezia è la mia città di sogno, sospesa nell'irrealtà; quella città che ho visitato moltissime volte scoprendo sempre cose nuove ed angoli inesplorati. Una città dove convivono, almeno architettonicamente, oriente ed occidente, ormai pacificati; una città che è un'immensa isola pedonale, dove si alternano terre ed acque e dove mi "perdo" ogni volta. Purtroppo, per diversi motivi, è già qualche anno che non torno a questo che era diventato un appuntamento fisso. Ne sento nostalgia e non è detto che l'anno prossimo, forse...
    Grazie Cinzia di questa tua ricetta e dei ricordi che mi hai rievocato!
    Spero che tu possa ottenere una menzione (non ricordo più il tipo di premiazione...) perché te la meriti! Pensa che meraviglia se qualche ristorante riproponesse il tuo piatto! Auguri ed un bacio!

    RispondiElimina
  20. p.s. Quanti punti esclamatici nel finale, cancellane qualcuno.

    RispondiElimina
  21. Questo piatto, condito di fiori e di racconto, è molto bello... invitante e profumato. Venezia è una città favolosa che ho avuto la fortuna di visitare tanto tempo fa e che mi è rimasta dentro come una forte emozione,

    RispondiElimina
  22. Ciao...rispondo qua alla tua domanda...le trovo in google, digiti la parola che ti interessa e clicca su immagini...ti si apriranno una miriade di pagine...
    Se nn capisci dimmi che ti rispiego.
    Ciao
    Cinzia

    RispondiElimina
  23. Una lasagna veramente particolare, sopratutto per l'impasto! Bravissima, baci

    RispondiElimina
  24. Interessante l'abbinamento zucca-radicchio. Questa lasagna profuma di tanto buono...Bacioni

    RispondiElimina

© ESSENZA IN CUCINA

This site uses cookies from Google to deliver its services - Click here for information.

Professional Blog Designs by pipdig