28 ottobre 2011

38

Metti il profiterole in... viola! Ovvero di mirtilli, di violetta e lavanda.




Per l'MTChallenge di questo mese il tema da eseguire è -anzi ormai era- il Profiterole.
Stefania, la vincitrice del mese di settembre, ha pubblicato un post-guida magnifico e pieno di doviziosi particolari per la preparazione dei bigné, del ripieno e della ganache; una vera e propria lezione base.
Per me non era una novità, ma vi risparmio il racconto dei miei primi approcci a questa preparazione, che risalgono ai 12 anni con le confezioni dei preparati in busta che allora andavano di moda...
Li ho fatti parecchie volte, anche senza l'uso della sac-a-poche, ma semplicemente di due cucchiaini e un poco d'acqua. La crema pasticcera per riempire i bigné era in busta, come anche la ganache a cui bastava aggiungere del latte. Però che scorpacciate!

Poi, in punta di piedi è "dolcemente" tramontato, sparito dalla mia vita e rimpiazzato dalla smania delle diete adolescenziali, dai divieti autoimposti per quei dolci considerati, giustamente, la causa di ciccia e brufoli.
Ancora oggi mantengo alcune delle autocensure di allora, al punto che quando faccio la spesa, ad esempio non prendo mai biscotti con le creme, merendine confezionate, cioccolati, nutella e caramelle, bibite gasate, succhi di frutta confezionati.. nulla di nulla. Io la chiamo "la spesa del convento", 'ché pare un vessillo ad onore del contropeccato capitale della Gola.
Mio marito, invece, quando torna dal supermercato, porta borse traboccanti di... tutto quel che io ho accuratamente evitato: la "spesa di beni voluttuari"... e mi vien da ridereeee
Tanta fatica, per poi piombare nel baratro delle buste-spesa del marito!
Si, perché non crediate che non li prenda perché non li mangio. No no, per me quello è il solo,  l'unico modo per evitare di mangiarli!!

Per questo MTC, invece ho messo da parte tutte le remore, niente sensi di colpa per la cellulite e la cintura che stringe, niente divieti e censure per creme e glasse: spazio alla Gola!
L'idea uscita dal cappello, però, non è farina del mio sacco. Ho deciso di piegarmi a non inventare nulla ma semplicemente ad imitare, non molto degnamente -va detto- il lavoro di Alice, la padrona di casa di Food Couture che mi sventola sotto gli occhi da tempo la sua meraviglia.
Ormai è di pubblico dominio il mio amore per il viola: potevo mancarlo, proprio ora che l'MTC mi sdoganava la motivazione per farlo?

Ho fatto qualche variante nelle dosi e negli ingredienti da lei utilizzati, senza peraltro stravolgere il risultato, che è stato oggetto di folli litigate tra i miei bambini per l'ultimo dei bigné..!


Profiterole con crema di mirtilli e glassa al profumo di violetta e lavanda



Pasta choux

Ricetta ed esecuzione esattamente come descritta da Stefania nel post-guida, solo raddoppiata
Con questa dose ho ottenuto 42 bigné.

... prima
e dopo...

























Crema del ripieno
125 gr mirtilli*  (un cestino)
50 gr. zucchero
30 gr. burro
1 cucchiaino maizena
gocce di limone
1 uovo

Prima di tutto i mirtilli: tenere da parte qualche mirtillo per la decorazione, il resto con una spolverata di zucchero in un pentolino. Schiacciare i frutti con la forchetta e, a fuoco leggero, cuocerli per qualche minuto tenendoli mossi. Passare al minipimer ottenento una salsa vellutata.
A fuoco lieve, sciogliere il burro e lo zucchero tenendo mosso con la frusta a mano. Appena sciolto il burro incorporare l'uovo: attenzione che il tutto dev'essere appena tiepido, altrimenti l'uovo cuoce.
incorporare anche la maizena e, per ultimo, la salsa di mirtilli*, meno una cucchiaiata che servirà per dare un po' di colore alla glassa.  Con queste dosi ho riempito circa 22 - 23 bigné.

Glassa di zucchero fredda
180 gr. zucchero a velo
1 cucchiaio di salsa di mirtilli*
80 gr. di gelatina di violetta e lavanda*

Sciogliere nello zucchero la salsa di mirtilli e la gelatina di violetta e lavanda, *che una cara amica mi ha portato da un suo viaggetto in Provenza. Questo ingrediente si può sostituire con: gocce di essenza di violetta (magari nelle erboristerie..) o qualche goccia di liquore alla violetta o anche alcune caramelle alla violetta sciolte in due cucchiai d'acqua.

Per l'MTC di Ottobre, grazie Ale, Dany e Stefania per la ciccia e brufoli di oggi!!


38 commenti:

  1. Strepitosi... il colore mi fa impazzire ma non tanto quanto mangiarli, presentazione e foto sempre impeccabili... bravissima come sempre Cinzia! Bacioni

    RispondiElimina
  2. io lo sapevo...lo sapevo che stavolta bisognava aspettare la fine, prima di pronunciarsi.. e non dico altro... se non che Alice è una garanzia, ma tu non sei da meno!
    Complimentissimi- che non si dice, ma ce vo' :-)
    ciao
    ale

    RispondiElimina
  3. Uguale anche io a fare la spesa...evito accuratamente ogni tipo di porcheria, per poi ritrovarlo nel carrello, dopo aver lasciato "guidare" il socio...e nuovamente anche io, una volta che il malloppo è in dispensa, pensi che ci resti?? Haimè...ovviamente no. Io muoio poi dalla voglia di assaggiare questi profiteroles...perchè mi è sempre rimasto il dubbio...di cosa sa la lavanda?!?!?! Mai assaggiata! Voglio un bignèèèè!!! Sono bellissimi! :)

    RispondiElimina
  4. a costo di diventar tutta ciccai e brufoli, postessi, li farei fuori in un baleno. Sono veramente fantasticiiiiiiiii
    Baci

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia... sono perfetti ed hanno un tocco di originalità delicata e discreta con la tua glassa. Inoltre mi fa pensare al profitterole in modo del tutto diverso con quella frescaleggera crema di mirtilli e questo è un bene perchè io non sono mai stata pro-profitterol. Complimenti!
    Buon weeked! Silvi

    RispondiElimina
  6. Magnifici, Cinzia, complimenti, sono originali e delicati, pazienza se domani avrò un brufolo, io li assaggio! Buon we a presto

    RispondiElimina
  7. Donna in viola torna alla caricaaaaa! Strepitosi e con un ripieno d'acquolina in bocca! Venderei il mouse per una ciottola di mirtilli!
    Anche a me sono venuti più di 40, e non conto quelli sbagliati...

    Ma quanto mi ha fatto ridere il tuo post! Mi sono vista io e anche ho visto mio marito, tale quale, almeno spero che a parte le "schifezzine" non si dimentichi di comprare anche del altro, come a punto, fa mio marito...!

    besos (nottambula)

    RispondiElimina
  8. deliziosa ricetta Cinzia, se non fossi a dieta mangerei tutto quello che vedo nelle foto! Buon weekend..

    RispondiElimina
  9. Ma dai che bel post e poi continui anche con la cucina in rosa... ottimo modo di associare le due cose e i tuoi bignè sono bellissimi e poi quel ripieno che cola...

    RispondiElimina
  10. Io adoro i profiteroles e con questa iniziativa di MTC di ottobre mi sto segnando tantissime nuove ricettine!!La tua mi sembra una versione molto delicata e golosa!
    Vera

    RispondiElimina
  11. E ci credo che i tuoi figli hanno litigato per l'ultimo bignè! Guarda lì che cremina spettacolare che hai tirato fuori! Ecchissenefrega per ungiorno della ciccia e dei brufoli. Meglio un giorno da leoni che cento da gallina (o era gazzella? boh...)
    Stefania P&S

    RispondiElimina
  12. Le tue preparazioni sono sempre originali e trasmettono il tuo animo e il tuo gusto d'artista.
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  13. Che te lo dico a fare... sono meravigliosi! hai una capacità di rendere spettacolari i piatti... con un tocco quasi magico direi :)

    RispondiElimina
  14. WOW! incredibilmente belli e coreografici, Cinzia questa volta ti sei superata. Buon fine settimana

    RispondiElimina
  15. bellissima questa versione del Profiterole!!!!! superwow!

    RispondiElimina
  16. Io non ne ho di trascorsi "profitteroleschi", ma mi fate proprio venir voglia di provare! Un abbraccio buon wee.

    RispondiElimina
  17. Io una sola volta ho provato a fare i bignè ... è stato un disastro!
    Nella nuance viola sono veramente di grande effetto!!!!!!!!!
    Baci!

    RispondiElimina
  18. Questo profiteroles dai toni tenui è una vera delizia!!! Quella cremina ai mirtilli deve essere buonissima e sarei curiosa di assaggiarla!! Ottima variante di un classico sempre attuale!!! Un bacio e buon fine settimana..

    RispondiElimina
  19. Ma davvero hai detto tutto tu..questi profitterol sono una delizia..spazio alla gola!!
    Bacioni e buon ponte:)))

    RispondiElimina
  20. @Grazie!!! A tutti Grazie!!
    @Leda.. arrosisco, grazie!
    @Ale, un bacione
    @Patrizia, si il curd nelle varianti di frutta è stata uan scoperta anche per me!
    @Silvia e Vera: benvenute!

    RispondiElimina
  21. Ciao Cinzia, i tuoi bigné sono da pasticceria ... di lusso! La creatività che metti nelle tue ricette è sempre unica. Quanto alla spesa... sono d'accordo con te: quelle cremine già pronte non fanno grachè bene alla salute, molto meglio una bella fetta di torta casalinga (però a dispetto di tutti i discorsi salutistici... anch'io, se trovo qualche prodottino già pronto in casa.. me lo sbafo!)
    Un bacione

    RispondiElimina
  22. Cinzia, questa ricetta è elegantissima, per nulla scontata, anzi il frutto di uno studio ben fatto per bilanciare tutti gli ingredienti. Ci vediamo a Brescia allora!!!! io arriverò con il trenoooooo
    un bacione e buona domenica, Vale

    RispondiElimina
  23. Ultimamente sto vedendo dei profiteroles uno più buono dell'altro! anche questi non sono da meno! Complimenti!

    RispondiElimina
  24. Che delizia quel ripieno.... una vera bontà!!!
    Per me l'unica cosa che non può mai mancare in casa è la Nutella!!! Di quella proprio non riesco a fare a meno. Passino le merendine e i biscottini (tanto li posso sempre preparare se proprio la gola chiama)... ma la Nutella è inimitabile!!

    RispondiElimina
  25. Cinzia ma questi profiterols sono una raffinatezza allo stato puro!!!! Che idea geniale! Bravissima, sono semplicemente splendidi...e chissà che buoni!

    RispondiElimina
  26. Ciao Cinzia, buona settimana. Grazie per i complimenti, i tuoi mi fanno particolarmente piacere. Baci

    RispondiElimina
  27. Questo è il profiterole più raffinato ed elegante che abbia visto in tutto l'MTC!!!! Complimenti davvero, una trovata magnifica!!! :-9

    RispondiElimina
  28. Ti confesso che il profiteroles viola mi piace di più di quello classico al cioccolato, e non solo perchè adoro i mirtilli, ma anche e sopratutto perchè hai abbinato deli ingredienti diversi tra loro ma che si sposano alla perfezione!!!!

    RispondiElimina
  29. Cinzia, ci hai messo tanto, sei arrivata in zona Cesarini, ma vuoi mettere? Questo è un capolavoro. Sarei davvero felice che vincessi tu. Mi piace tantissimooooo. Un bacione viola come i tuoi profiteroles. Pat

    RispondiElimina
  30. Cinzia, che dire, non sei mai scontata! Bravissima! Alloa in bocca al lupe per il prossimo MTChallenge.
    a presto
    Ale

    RispondiElimina
  31. Cinzia che meravigliaaa..... ma davvero stai faceno delle ricette pazzescamente favolose, per farti capire cosa voglio dire! che dirti se non che sono originali, golosi e splendidi? un grosso in bocca al lupo!baciii

    RispondiElimina
  32. Particolare e delizioso, complimenti :) Dopo la stranissima chiusura di Naso da Tartufo mi sono trasferita su www.lavitasegretadelletorte.com, piano piano sto cercando di ricreare i post e la sfida :) Ne approfitto per invitarti al mio contest "Love me Cake", può partecipare qualsiasi ricetta dolce (anche più di una) che faccia sentire "coccolato" chi la mangia :) le ricette che arriveranno in finale verranno effettivamente cucinate e testate! questo è il link http://www.lavitasegretadelletorte.com/2011/10/il-mio-primo-contest-love-me-cake.html bacio!!

    RispondiElimina
  33. ciao Cinzia che teneri questi bigne', molto carini complimenti, almeno cambiamo un po', usciamo dalle righe, grazie a te e alle tue splendide ricette, buona serata rosa a presto.)

    RispondiElimina
  34. Ma quanto mi piace quanto "tinteggi" il piatto... ci metti dentro così tanta passione, che mi fai tornare la voglia di sperimentare a tutto tondo nel vasto mondo della cucina. GRAZIE :)

    RispondiElimina
  35. @Letizia: GRAZIEE!! Tinteggiare è una vera passione per me, si capisce ne?
    @Benedetta: certo che avengo a trovarti, Naso da Tartufo lo avevo perso, ma la curiosità è rimasta
    @Ely, Patty, Rosa, Claudia, Ale, Mapi! ... vi abbaccio in viola
    E un bacione per tutte!

    RispondiElimina
  36. meravigliosi, le foto rendono l'idea di quanto possano essere buoni!ciao!

    RispondiElimina
  37. Da giorni e giorni mi dicevo: c'è qcs che devo fare...ma cosa??? Perdonami se commento solo ora, sono davvero svanitissima e smemorata!!! però mi fa molto piacere il tuo risultato! sapere che qualcuno prova le mie ricette, con i loro pregi tanto quanto i loro difetti, e me lo comunica è una grande soddisfazione :)
    sono stupendi e cremosissimi :D e hai fatto benone a rifare le dosi a tuo gusto :)

    un bacione
    Alice

    RispondiElimina